fbpx Skip to main content

Alcuni di loro sono piccoli e altri sono grandi. Alcuni hanno un pelo lungo e folto, mentre altri hanno il pelo corto e devono indossare cappottini speciali durante la stagione invernale. I giapponesi amano molto i cani e da tempo immemore. Le razze canine giapponesi stanno diventando sempre più famose, non solo in Giappone ma anche all’estero (come ho potuto constatare durante una passeggiata con il mio cane per le strade del mio paese, la Germania).

Durante il mio primo viaggio in Giappone nel 2013, sono rimasta colpita dalla quantità di gente che andava in giro portando i cani nel passeggino. Numerosi barboncini toy, bassotti, volpini di Pomerania e altri cani più piccoli che mi guardavano dai loro passeggini. Tra tutti questi piccoli amici a quattro zampe, incontrerete anche molte razze di cani giapponesi come il famosissimo Shiba Inu (柴犬 shiba inu/ken). Questa razza è tipicamente di colore rosso-marrone chiaro, ma è possibile trovarne anche con il pelo nero focato.

In questo articolo scoprirete quali sono gli animali da compagnia più popolari in Giappone, quali razze di cani sono le più comuni e quanto spende in media un giapponese ogni anno per il proprio animale domestico. Vi parleremo anche di un’organizzazione giapponese piuttosto unica nel suo genere per cani randagi, gatti e piccoli animali.

I Giapponesi Hanno Animali Domestici?

Possiamo rispondere a questa domanda con un deciso “sì”. Sebbene una delle particolarità del Giappone siano i suoi incredibili café con animali anche piuttosto insoliti, le preferenze dei giapponesi in materia di animali da compagnia sono simili a quelle di altre nazioni. Secondo un sondaggio annuale della Japan Pet Food Association, nel 2019 c’erano circa 9,77 milioni di gatti e 8,79 milioni di cani nelle famiglie giapponesi. Ultimamente, però, i sondaggi ci dicono che i cani stanno rapidamente diventando l’animale domestico preferito!

In un sondaggio del 2018, l’11,5% degli intervistati giapponesi ha affermato di possedere un cane come animale domestico, seguito da gatti e pesci esotici. Alla domanda su che tipo di animale da compagnia le persone vorrebbero in futuro, il 19,2% ha risposto con “cane”, seguito subito dopo da “gatto”.

Tuttavia, l’onnipresente problema di spazio del paese è evidente anche in questo tipo di scelta: non a caso gli insetti (soprattutto il cervo volante) si trovano tra i primi 6 animali domestici in Giappone. Si tratta tra l’altro di un animale da compagnia molto amato dai bambini! Nei negozi di animali si possono trovare interi scaffali con terrari e relativi accessori.

Rimane comunque evidente che i cani in Giappone mantengano la loro reputazione di “migliori amici dell’uomo”. Non sono solo uno degli animali domestici più popolari dell’arcipelago, ma anche uno dei più viziati: sul mercato si possono trovare infinite varietà di accessori, articoli di cancelleria e altri oggetti raffiguranti gli amati cagnolini.

Cani Giapponesi: Quali Razze Ci Sono?

Quale razza vi viene in mente quando pensate ai cani giapponesi? Molto probabilmente l’Akita (秋田犬 Akita inu/ken), razza resa famosa grazie alla storia di Hachiko, il fedelissimo cane che aspettò per dieci anni che il suo defunto proprietario tornasse a casa.

L’Akita Inu Bukemaru nella città di Kakunodate. | ©Tomoko

Ma ovviamente, oltre all’Akita, ci sono numerose altre razze canine giapponesi (日本犬 nihon ken) che vorremmo presentarvi brevemente. Caratteristiche comuni che si possono riscontrare nella maggior parte delle seguenti razze sono la lealtà verso i padroni e il carattere forte e peculiare, che non li rende necessariamente dei cani per principianti.

Akita (秋田犬 akita inu/ken)

Reso famoso da Hachiko, l’Akita è ora l’emblema della lealtà. Originariamente utilizzato come cane da caccia, questo cane giapponese è stato dichiarato monumento naturale dall’imperatore Hirohito nel 1931. L’Akita ha origine nell’omonima prefettura di Akita, nella città di Ōdate (大館市 Ōdate-shi).

L’Akita è diventato famoso grazie alla storia di Hachiko. | ©Jonathan Reeve

Shiba Inu (柴犬 shiba inu/ken)

Oltre all’Akita, lo Shiba è una delle razze canine giapponesi più conosciute e antiche. Come il fratello maggiore, anche lo Shiba veniva usato come cane da caccia, principalmente di piccoli animali. Lo Shiba, dichiarato monumento naturale del Giappone nel 1937, è originario della regione montuosa che affaccia sul Mar del Giappone. Al giorno d’oggi è diventato uno dei cani giapponesi più popolari con il suo tipico mantello bruno-rossastro o nero.

Un vivace Shiba Inu dalla faccia tipicamente tondeggiante. | ©Jaycee Xie

Altre razze canine giapponesi:

RazzeCaratteristicheMonumento Naturale
Chin giapponese (狆 chin)È la razza più piccola di cani giapponesi. Con i suoi modi vivaci e affettuosi, il Chin è un perfetto cane per famiglie. Durante il periodo Edo, il Chin fu allevato come cane da salotto alla corte imperiale giapponese.No
Terrier giapponese (日本テリア nihon teria)Dato il suo carattere allegro e dolce, è considerato perfetto per le famiglie. Questa razza relativamente giovane e rara si è sviluppata in Giappone intorno al 1920.No
Tosa (土佐闘犬 tosa inu/ken)Questa razza si è sviluppata a metà del 19° secolo. Originariamente noto come cane da combattimento, un Tosa maschio può raggiungere un peso massimo di 90 kg.No
Shikoku (四国犬shikoku inu/ken)Questa razza è originaria dell’omonima isola principale giapponese Shikoku ed è stata originariamente allevata per la caccia.Sì, dal 1937
Kishu (紀州犬 kishu inu/ken)Questa razza si è evoluta da cani originari delle prefetture di Wakayama e Mie.Sì, dal 1934
Kai Ken (甲斐犬 kai ken/inu)Anche il Kai Ken è un cane da caccia e trova la sua origine nella prefettura di Yamanashi.Sì, dal 1934
Hokkaido (北海道犬 hokkaido ken/inu)Questa razza ha origine nell’omonima prefettura di Hokkaido, dove veniva utilizzata per cacciare orsi e altri animali selvatici. Conosciuto anche come Ainu-ken, la sua folta pelliccia gli ha permesso di adattarsi perfettamente alle condizioni atmosferiche della prefettura.Sì, dal 1937

Quali Sono le Razze Canine Più Popolari in Giappone?

Ora che abbiamo familiarizzato con le razze considerate tipicamente giapponesi, ci rimane da sapere quali siano invece gli amici a quattro zampe più popolari tra le famiglie. Ecco la classifica delle razze di cani di piccola taglia in Giappone!

I cani più popolari in Giappone competono tra loro in una classifica, che seleziona ogni anno i primi 3 posti sul podio. Per il 2020, sono il Chihuahua, il Barboncino Toy e lo Shiba Inu a contendersi la corona di cane giapponese più popolare.

E lo Shiba? Pure lui fa parte della classifica, ma non solo: la sua popolarità è legata anche ad accessori, articoli di cancelleria, peluche, tazze e molto altro. Dovunque andiate, non potrete fare a meno di imbattervi nel simpatico musetto tondo dello Shiba Inu, che sia quello vero in carne ed ossa o un motivo stampato.

Altre razze diffuse sono i Bassotti, i Pomerania, gli Yorkshire Terrier e altre razze miste di piccole dimensioni. Come avrete capito, sono principalmente i cani di piccola taglia i prediletti dalle famiglie giapponesi.

I nomi per cani più usati in Giappone

Una piccola parentesi sui nomi per cani più popolari in Giappone: i primi 3 classificati sono Coco, Marron e Choco. Noti qualcosa? Tutti e tre sono legati al cibo, uno degli argomenti preferiti dell’arcipelago giapponese.

Quanto Costa Avere Animali Domestici in Giappone?

Ma quanto costa un animale domestico in Giappone e, soprattutto, quanto costano i cani giapponesi e il loro mantenimento?

Il costo annuale dei cani in Giappone dipende principalmente dalla loro taglia. Un cane di piccola taglia in Giappone può costare in media 2.360 euro all’anno, un cane di taglia media poco più di 2.450 euro e un cane di taglia grande più di 3620 euro. Questo costo include le spese veterinarie, il cibo, l’assicurazione, la toelettatura e le gare di corsa, solo per citarne alcuni. Ciò che sorprende di più è il fatto che la toelettatura per i cani piccoli è la più costosa delle tre, ovvero circa 45.000 yen (circa 346 euro) all’anno. Lo stesso vale per i vestiti: 14.400 yen (110 euro circa) per cani di piccola taglia e 8.300 yen (circa 65 euro) per cani di taglia grande.

I giapponesi spendono più o meno 1260 euro all’anno per i gatti, di cui 385 euro circa (50.000 yen) solo di cibo. Tuttavia, chi crede che acquistare un animale domestico piccolo sia la scelta più economica si sbaglia di grosso. Tra i piccoli animali da compagnia, i conigli sono decisamente i più costosi, circa 680 euro (88.000 yen) all’anno, seguiti subito dopo dai furetti.

I costi di acquisto mostrano chiaramente che i cani giapponesi e i gatti di razza sono tra gli animali domestici più costosi. Razze come lo Shiba o il Mameshiba (una versione ridotta dello Shiba Inu) si aggirano intorno ai 6450 euro, mentre un gatto Scottish Fold può costare fino a 6060 euro.

Rifugi Per Cani e Gatti Giapponesi: dalla Strada a una Famiglia Per Sempre

Non tutti i cani, i gatti e gli altri piccoli animali in Giappone hanno una casa. Chi di voi è già stato in Giappone ricorderà sicuramente i numerosi gatti randagi che si aggirano nei parchi delle principali città o vicino alle zone costiere.

Dove finiscono questi animali abbandonati? I rifugi per animali come li conosciamo in Europa (per esempio, in Germania) sono rari in Giappone.

È qui che entrano in gioco le caffetterie dedicate agli animali. Spesso vengono considerate come semplici attrazioni turistiche, ma nelle grandi città alcune sono specializzate nella ricerca di una nuova casa per cani randagi, gatti e altri piccoli animali domestici.

Una di queste è lo Hogoken Cafe (保護犬カフェ), con sede ad Osaka, Tokyo, Chiba e Hyogo. Questo dog café permette alle persone di instaurare un rapporto con un amico a quattro zampe e, nel migliore dei casi, questo incontro si trasforma in una adozione e una nuova casa. La priorità in questo caso è il benessere degli animali e non il semplice divertimento, perciò in alcuni di questi locali i bambini più piccoli non sono ammessi.

Il Giappone è Fissato Con i Cani

Che si tratti dei cagnolini di taglia mini o delle razze giapponesi come lo Shiba, durante la vostra prossima visita in Giappone non vi sfuggirà di certo il fatto che i cani siano di nuovo in aumento, nonché uno degli animali domestici più amati.

Perché non cogliere l’occasione per portare a casa come souvenir un oggetto che raffiguri uno dei cani giapponesi più famosi, lo Shiba? Oppure, se avete un animale domestico, potreste acquistare per lui un accessorio in uno dei tanti negozi per animali presenti nei centri commerciali. Che ne dite dell’uniforme della squadra nazionale di calcio del Giappone? O un collare decorato con un motivo giapponese?

Tradotto da Chiara Campanile

Yvonne

Yvonne

Sono una ragazza tedesca, che ha trovato la sua seconda casa in Giappone. Dal 2012 ho viaggiato almeno una volta all'anno in Giappone, prima di trasferirmi a Tokyo nel 2017 come exchange student. Nel 2019, dopo qualche mese in Germania, sono finita di nuovo a Tokyo e ora sono pronta per raccontarvi di più su questo incredibile Paese ricco di tradizione! :)

Rispondi


X