fbpx Skip to main content

Mentre è in corso un dibattito sulla possibilità di introdurre passaporti vaccinali per il COVID-19, molte persone hanno iniziato a chiedersi se, oltre alle ultime misure introdotte, ci fossero altre vaccinazioni obbligatorie per andare in Giappone. Indipendentemente dal paese di destinazione, quando si pianifica un viaggio è sempre opportuno informarsi sulle vaccinazioni di routine. Viaggiare all’estero spesso comporta l’esposizione ad altri climi, diverse abitudini alimentari o virus contro i quali potremmo non avere sufficienti difese immunitarie.

Il Giappone È un’Area a Rischio Che Richiede Vaccinazioni?

Fortunatamente, al di fuori dell’attuale situazione pandemica, il Giappone è un paese sviluppato che può contare su un sistema sanitario sufficientemente solido. Secondo il sito ufficiale del turismo in Giappone, al momento non sono necessarie vaccinazioni per entrare nel paese. Né esistono misure restrittive di viaggio in base al paese d’origine.

Il Giappone possiede uno dei migliori sistemi sanitari al mondo, ma questo non significa che non sia necessario prendere tutte le precauzioni possibili quando si viaggia nel Paese del Sol Levante. | © 大原記念財団

Raccomandazioni Ufficiali dell’OMS

In generale, l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda a tutti i viaggiatori di consultare sempre il proprio medico di famiglia prima di ogni viaggio. In base alla destinazione prescelta, potrebbero esserci circostanze speciali riguardanti la vostra salute che dovreste prendere in considerazione. Per esempio, malattie che possono verificarsi frequentemente durante una certa stagione o endemiche della regione in cui prevedi di soggiornare. È consigliabile consultare il sito web dell’OMS (in inglese) per un elenco completo delle vaccinazioni di routine.

Da parte sua, l’International Society of Travel Medicine (ISTM) offre un elenco mondiale di centri medici affiliati a cui ci si può rivolgere per qualsiasi consulenza specialistica in materia di salute dei viaggi.

Vaccinazioni Consigliate per l’Ingresso in Giappone

Il fatto che non vi siano vaccinazioni obbligatorie per entrare in Giappone non significa che non sia necessario prendere delle precauzioni. A tal proposito vi consigliamo anche di consultare la nostra guida su cosa fare in caso di emergenza in Giappone.

Oltre alle vaccinazioni di routine sopra menzionate, vanno prese in considerazione le seguenti vaccinazioni:

Encefalite giapponese

L’encefalite giapponese è una malattia endemica del Giappone e di tutti i paesi del sud-est asiatico e del Pacifico occidentale. Il virus che la provoca è legato alla dengue e alla febbre gialla: in quanto tale, si trasmette attraverso le punture di zanzara. La sua incidenza è maggiore nelle zone rurali e durante la stagione delle piogge, solitamente tra tarda primavera e inizio estate. Fortunatamente, il numero di casi segnalati in Giappone negli ultimi dieci anni è stato estremamente basso: addirittura nel 2018 sono state segnalate zero infezioni. Tuttavia, si raccomanda comunque la vaccinazione dato che, sebbene le possibilità di sviluppare sintomi sia solo 1 su 100/1000 casi, al momento non esiste ancora una cura per questa infezione. Il tasso di mortalità è compreso tra il 20% e il 40%, con anziani e bambini piccoli particolarmente a rischio.

Morbillo

Sebbene il morbillo sia una malattia ormai debellata nei paesi sviluppati, diversi focolai sono riemersi in Asia a causa di un tasso di vaccinazione inferiore a seguito di campagne di disinformazione da parte di attivisti no vax. E anche il Giappone fa parte dei paesi gravemente colpiti degli ultimi anni. L’ultimo focolaio nel 2019 ha visto un aumento significativo dei casi rispetto agli anni precedenti: le autorità sanitarie hanno perciò esortato la popolazione giapponese a non saltare questo vaccino.

Le vaccinazioni consigliate per la popolazione giapponese dovrebbero essere tenute in considerazione anche dai turisti in visita.

Influenza

L’influenza stagionale non dovrebbe essere presa alla leggera. Nella cultura giapponese è ancora prevalente il concetto dell’andare a lavorare anche quando si è ammalati. Tuttavia, l’uso diffuso di mascherine e la ridotta predisposizione al contatto sono fattori che aiutano ad evitare che la situazione peggiori ulteriormente. Ma in ogni stagione influenzale durante i mesi invernali, le infezioni sono sempre presenti e molto diffuse. Ecco perché il Ministero della Salute giapponese raccomanda che la popolazione si vaccini ogni anno, consiglio che dovrebbe essere seguito anche da tutti i visitatori che intendono passare l’inverno in Giappone.

Per Visitare il Giappone Bisognerà Fare il Vaccino Contro il COVID-19?

In questo momento di stesura dell’articolo, non ci sono ancora conferme ufficiali. Ma secondo fonti governative, la proposta esistente è quella di mettere a disposizione un passaporto vaccinale (il cosiddetto Green Pass) tramite un’applicazione sul cellulare. In generale, trattandosi di un’idea approvata dall’Unione Europea e da altri paesi asiatici, molto probabilmente diventerà un requisito essenziale per riprendere tutti i viaggi internazionali.

È probabile che il passaporto vaccinale proposto dal governo giapponese sia distribuito tramite un’applicazione sul cellulare. | © Marco Verch

Ad ogni modo, al di là dell’aver bisogno o meno del vaccino COVID-19 per entrare in Giappone, è importante non dimenticare il resto delle raccomandazioni sanitarie per evitare sorprese (o minimizzarne gli effetti): queste infatti potrebbero avere un impatto non solo sul nostro viaggio ma anche sulla nostra qualità di vita nel lungo termine.

Tradotto da Chiara Campanile

Toshiko Sakurai

Toshiko Sakurai

Fotografo, quindi sono. Cerco di fare del mio meglio dipingendo con la luce e mettendo insieme le parole. Sono arrivata a Tokyo da Barcellona nell'autunno del 2017 e da allora mi sono dedicata a catturare ogni angolo della città, in sella alla mia bicicletta. Quando non sono in giro con la mia macchina fotografica, di solito sto sfidando le leggi culinarie mixando le cucine di tutti i posti in cui ho vissuto.

Rispondi


X