fbpx Skip to main content

Il curry è uno dei cibi più popolari in Giappone. Ma non si tratta di un curry qualunque: è curry giapponese. Questo curry dolce, o leggermente dolce, si trova in numerosi ristoranti giapponesi. In che modo questo piatto è diventato così popolare in Giappone e come si cucina? Ecco tutto quello che c’è da sapere sul curry giapponese!

Curry, Uno dei Piatti Preferiti dai Giapponesi

Il curry è una specialità indiana e può avere molte varianti per quanto riguarda ingredienti e spezie. Nonostante le sue origini straniere, il curry è uno dei piatti più popolari oggi in Giappone. Come ha fatto a guadagnarsi un posto speciale nel cuore della cultura giapponese e perché è così famoso?

Storia del curry giapponese

Il curry è stato introdotto in Giappone alla fine del XIX secolo, nel corso dell’era Meiji (1868 – 1912). Durante questo periodo, l’India era sotto l’amministrazione britannica e si dice che sia stato proprio un marinaio britannico a portare il curry in Giappone.

Tuttavia, secondo gli storici questa storia romanzata di un marinaio solitario che porta il curry in Giappone è ben lontana dalla realtà dei fatti. All’epoca, infatti, le forze marittime britanniche avevano introdotto il curry a bordo delle navi già da diverso tempo. Questo curry indiano, leggermente rivisitato per incontrare i gusti occidentali, costituiva un ottimo apporto nutritivo al fabbisogno giornaliero e si adattava facilmente alle condizioni di cottura in barca.

Il Giappone nel mentre stava affrontando una serie di difficoltà a bordo delle sue navi: i marinai avevano cominciato a soffrire di carenze nutrizionali, ma servire pane e altri piatti a base di farina era difficile a causa dei gusti dei giapponesi. Poiché il Giappone e il Regno Unito erano in buoni rapporti (tanto da allearsi poi nel 1902), non ci volle molto tempo prima che il curry venisse servito anche a bordo delle navi giapponesi. Ed è così ancora ai giorni nostri: ogni venerdì la marina giapponese si gusta un delizioso curry!

Curry giapponese con verdure

A poco a poco, la ricetta inglese è stata adattata ai gusti giapponesi. In seguito, il curry è entrato a far parte dei menu delle mense scolastiche: è a quel punto che ebbe davvero inizio la storia d’amore tra i giapponesi e il loro curry. Negli anni Sessanta, il curry divenne popolare nei ristoranti e nei supermercati, per poi avere sempre più successo. Si è stimato che negli anni 2000 i giapponesi mangiassero più curry che sushi o tempura!

Perché i giapponesi amano tanto il curry?

Sono molte le ragioni che spiegano il successo del curry in Giappone. Solitamente servito con il riso e chiamato karē raisu (カレーライス, letteralmente “curry rice”) è un cibo che si adatta perfettamente alle abitudini alimentari dei giapponesi. Nel curry possiamo trovare verdure o carne, ma è la salsa ciò che conta davvero. In alcuni piatti, come il katsu-karē (カツカレー, curry accompagnato da una cotoletta impanata e fritta), la componente principale è proprio la salsa. E sono i sapori di quest’ultima ad aver sedotto il Giappone. Adattata ai palati giapponesi, non è molto piccante ma anzi leggermente dolce, com’è tipico della cucina giapponese.

Il curry giapponese è sia economico che facile da preparare! Il curry roux (カレールー), una sorta di dado che fa da addensante, può essere acquistato per poche centinaia di yen in qualsiasi supermercato del paese. Facile e veloce, è un piatto perfetto da gustare in famiglia. Per chi non vuole perdere tempo in cucina c’è anche il curry istantaneo, già cotto e pronto da scaldare e mangiare insieme a una scodella di riso. In certe zone, nei negozi di souvenir si possono acquistare curry istantanei arricchiti con specialità del luogo. Per esempio, a Yonezawa vendono il curry istantaneo con manzo wagyu locale, una delle tre carni di manzo più prelibate del Giappone.

Il curry istantaneo di manzo wagyu di Yonezawa

I giapponesi si sono affezionati così tanto a questa salsa curry che hanno deciso di inserirla in molti altri piatti. Per esempio, la troviamo negli udon al curry (karē udon (カレーうどん), o nei noodle istantanei: la versione al “curry giapponese” è una delle più popolari. Personalmente, il mio cibo al curry preferito in Giappone è probabilmente il karē pan (カレーパン), un piccolo panino fritto ripieno di salsa al curry giapponese: non è sicuramente il cibo giapponese più salutare, ma è una vera delizia!

In Giappone puoi persino trovare noodles istantanei al curry!

In Hokkaido, una variante del curry giapponese è diventata persino una specialità locale: la zuppa di curry (sūpu karē スープカレー). Questo curry è più liquido di quello tradizionale e viene cucinato con molte verdure diverse, cosa che mette in risalto l’alta qualità dell’agricoltura dell’Hokkaido. Servita in una ciotola, separata dal riso, la zuppa di curry dell’Hokkaido è ottima per riscaldarsi durante gli inverni freddi e nevosi dell’isola settentrionale.

La zuppa di curry, una delle specialità dell’Hokkaido

La Ricetta del Curry Giapponese

Il curry giapponese è facile e veloce da preparare, anche fuori dal Giappone! L’unico ingrediente assolutamente necessario è il curry roux, che può essere acquistato in qualsiasi supermercato del Giappone oppure nei negozi di prodotti asiatici del vostro paese. Ma se volete preparare un curry fatto in casa da zero, potete farlo tranquillamente: il roux in sé non è molto difficile da realizzare e potete adattare la ricetta a piacimento con le vostre spezie preferite.

Il curry giapponese è facile e veloce da preparare, anche se non siete in Giappone!

Come preparare un curry giapponese con il curry roux

Ecco una ricetta classica per preparare il curry giapponese. Come ho già detto, la componente fondamentale del curry giapponese è la salsa. Sta tutto nella consistenza: non deve essere né troppo liquida né troppo densa. Quindi è importante dosare la quantità di acqua in proporzione alla quantità di roux usato nella preparazione. Il resto degli ingredienti invece, è a titolo indicativo: potete scegliere gli ingredienti che preferite da abbinare alla salsa. La maggior parte dei curry roux preconfezionati in commercio non contengono carne o pesce e molti nemmeno latticini. Si tratta quindi di un piatto giapponese adattabile anche a chi è vegano o vegetariano, che potrà facilmente cucinare un curry giapponese di verdure. Vi consigliamo comunque di controllare in ogni caso l’elenco completo degli ingredienti sulla confezione.

Molti curry roux in commercio contengono invece farina di frumento, quindi in caso di allergia al glutine preparatelo voi stessi usando la farina di riso.

Un comune curry roux dei negozi giapponesi

Gli ingredienti per realizzare un curry giapponese

Dosi per 6 persone.

  • 400 g di carne (manzo, pollo o agnello)
  • 1 o 2 cipolle
  • 2 o 3 carote
  • 200 g di patate
  • 600 – 700 ml di acqua (a seconda del curry roux)
  • 1 cubetto di curry roux
Gli ingredienti più utilizzati per preparare un curry giapponese includono patate, cipolle, carote e carne
  1. Rosolare le cipolle e la carne in una pentola capiente.

2. Aggiungere le verdure a dadini e l’acqua. Coprire con un coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 8-10 minuti, o comunque fino al raggiungimento di una consistenza più morbida.

Coprire e cuocere le verdure a dadini e la carne a fuoco basso finché sono teneri

3. Togliere la pentola dal fuoco e aggiungere gradualmente il curry roux. I cubetti di roux sono pretagliati, quindi vi consiglio di aggiungerli pezzo per pezzo mescolandoli con l’acqua. In questo modo, potete tenere d’occhio la consistenza della salsa e, di conseguenza, calibrare la quantità di curry roux da usare.

Aggiungere il curry roux pezzo per pezzo mescolandolo con l’acqua

4. Fate scaldare ancora il curry a fuoco basso per 5 minuti.

5. Ecco fatto, il vostro curry giapponese è pronto! Potete servirlo con il riso o con i noodles!

È possibile vedere tutti i passaggi della preparazione (in inglese) in questo video:

La Ricetta del Curry Roux

Il curry giapponese è così facile e veloce da realizzare che ormai lo preparo regolarmente a casa da anni. Ma mi sono sempre chiesto come questo misterioso “dado” riesca a trasformare istantaneamente il mio piatto in un delizioso curry. Quello preconfezionato è così pratico e comodo che sono pochi i giapponesi a preparare il proprio curry roux. Tuttavia, sono rimasto sorpreso nello scoprire che la ricetta è piuttosto semplice, accessibile a tutti e personalizzabile usando le proprie spezie preferite!

Curry roux giapponese fatto in casa

Molto importante è usare grassi e farina in proporzioni uguali. Questa ricetta è a base di burro e farina di frumento, ma potete usare anche la margarina e altri tipi di farine, come la farina di riso, a seconda delle vostre preferenze e della vostra dieta.

Ingredienti per un curry roux fatto in casa

  • Curcuma (1 cucchiaino)
  • Cardamomo in polvere (1/2 cucchiaino)
  • Cumino (1 cucchiaino)
  • Chiodi di garofano in polvere (1/2 cucchiaino)
  • Aglio in polvere (1 cucchiaino)
  • Noce Moscata (1/2 cucchiaino)
  • Pepe nero (1 cucchiaino)
  • Zenzero in polvere (1/2 cucchiaino)
  • Pepe di Caienna (1/2 cucchiaino)
  • Miele (3 cucchiai)
  • Burro (100g)
  • Farina (100g)

L’elenco delle spezie può essere modificato in base ai vostri gusti. Considerate questo come punto di riferimento da cui partire. Con mezzo cucchiaino di pepe di Caienna, per esempio, si ottiene un curry relativamente piccante: se preferite un curry più delicato basta ridurne la quantità.

Come fare il curry roux a casa:

  1. In un pentola sciogliere il burro a fuoco basso.

2. Setacciare la farina e aggiungerla al burro fuso, mescolando fino a quando non ci sono più grumi. A quel punto, togliere la pentola dal fuoco.

3. In una padella rosolare le spezie finché non sprigionano il loro aroma (attenzione a non bruciarle).

4. Rimettere sul fuoco la pentola con il burro e aggiungere le spezie.

5. Aggiungere il miele e mescolare il tutto.

6. Mettere il composto in un contenitore (che può essere rivestito con carta da forno o pellicola, per estrarre facilmente il roux) e riporlo in frigorifero per un giorno.

Curry roux fatto in casa

7. Il vostro curry roux è pronto per essere utilizzato! (qui la ricetta per preparare il curry giapponese). A differenza di quello in vendita nei negozi e supermercati, questo curry roux non è affatto salato, perciò ricordatevi di salare la carne e le verdure prima di aggiungerlo.

Ecco il nostro video (in inglese) su come preparare un curry roux:

Era la prima volta che preparavo il curry roux e sono rimasto molto soddisfatto del risultato! Il sapore era leggermente diverso dai curry a cui sono abituato, ma era senza dubbio un curry giapponese!

Il mio curry roux fatto in casa!

Il grande vantaggio del realizzarlo a casa è che potete farlo adattandolo ai vostri gusti. Personalmente metterei meno cardamomo, chiodi di garofano e noce moscata, dato che sono spezie con un sapore abbastanza forte. Ho inoltre aggiunto un po’ più di miele perché mi piace che il mio curry giapponese sia abbastanza dolce. È anche possibile sostituire il miele con della marmellata. Alcune persone aggiungono persino il cioccolato! Questa ricetta è comunque un’ottima base da cui partire per arrivare a creare il vostro personale curry roux!

Dove Mangiare il Curry Giapponese in Giappone?

Durante il vostro viaggio in Giappone, avrete numerose opportunità per provare il curry giapponese: la sua popolarità lo ha reso un piatto classico che si trova in molti ristoranti. Yoshinoya, un marchio di fast food giapponese famoso principalmente per il suo gyudon (una ciotola di riso condito con carne di manzo e cipolla), offre il curry giapponese per meno di 400 yen. Potete anche provare il katsu karē (curry giapponese servito con carne di maiale fritta e impanata) in molti shokudō (食堂): piccoli ristoranti dove studenti e lavoratori vanno a mangiare un pasto veloce ed economico durante la pausa pranzo.

Ma ci sono anche alcune famose catene di ristoranti di curry giapponese che offrono un’ampia selezione!

Curry House CoCo Ichibanya

Tra i ristoranti di curry giapponese, Curry House CoCo Ichibanya, noto anche come CoCoICHI, è probabilmente il più popolare. Potete trovare ristoranti CoCoICHI ovunque in Giappone! Questo marchio è riuscito a diventare famoso anche a livello globale, aprendo alcuni ristoranti in altre parti dell’Asia e non solo: ci sono persino due ristoranti a Londra e quattro in California.

Curry giapponese di CoCoICHI ⎪ Foto: Tomoko

Se CoCoICHI ha così tanto successo, è perché i clienti possono personalizzare interamente il loro curry. È possibile scegliere la quantità di riso, il livello di piccantezza (da 1 a 10) e il livello di dolcezza (da 1 a 5). Naturalmente, c’è una vasta scelta di condimenti (carne, pesce, verdure, formaggio, ecc.) Il ristorante offre anche curry vegetariani e con carne halal. Per chi soffre di allergie alimentari, esiste una versione senza allergeni del curry CoCoICHI (quindi senza uova, latte, glutine, arachidi, gamberetti o granchi): chiunque perciò può godersi tranquillamente un delizioso curry giapponese!

Curry vegetariano da CoCoICHI ⎪ Foto: Clémentine

Il prezzo dei curry di CoCoICHI varia da 400 a 1.700 yen a seconda del tipo di curry e dei condimenti scelti.

Karē Wa Nomimono

Karē Wa Nomimono” (カレーは飲み物) significa letteralmente “il curry è una bevanda”: il curry di questo ristorante è così delizioso che potresti persino berlo! Sono d’accordo con questa affermazione, dato che questo è uno dei miei ristoranti di curry giapponesi preferiti.

Questo franchising è molto più piccolo e meno conosciuto di CoCoICHI, ma i loro curry sono assolutamente fantastici. “Karē Wa Nomimono” offre solo due diversi tipi di curry: un curry di maiale nero e un curry di pollo rosso. Potrete scegliere la quantità di riso da mangiare insieme al curry e non ci sono differenze di costo tra la porzione più piccola e quella più grande (ma credetemi, la porzione piccola di riso è già abbastanza generosa).

Curry giapponese al Karē Wa Nomimono di Tokyo ⎪ Foto: Todd Fong

Potete personalizzare il vostro curry scegliendo 3 condimenti da una lista di dieci ingredienti e indicando il numero abbinato ai condimenti che desiderate. Se vi piacciono le cipolle, consiglio caldamente le cipolle fritte perché si abbinano perfettamente ai curry di questo ristorante!

Un curry di maiale costa 890 yen e un curry di pollo costa 790 yen. Potete anche aggiungere qualche fetta extra di maiale alla griglia per poche centinaia di yen.

Per il momento, Karē Wa Nomimono ha diversi ristoranti a Tokyo e uno a Kofu. Ma il crescente successo del marchio potrebbe consentirgli, in futuro, di affermarsi più ampiamente in Giappone!

Il curry giapponese è un piatto molto diffuso in Giappone. È facile da preparare a casa e farà viaggiare le vostre papille gustative fino al Sol Levante! E non esitate a varcare le porte di un ristorante di curry durante il vostro viaggio in Giappone: non ve ne pentirete!

Tradotto da Chiara Campanile

Joachim Ducos

Joachim Ducos

Appassionato di cinema giapponese, ho voluto scoprire la vita quotidiana di un Paese che conoscevo solo tramite i film. Nel 2017 ho fatto le valigie e lasciato la Francia per Tokyo, senza sapere che ci sarei rimasto a lungo. Dopo circa due anni trascorsi come fotografo e videomaker lungo tutto l'arcipelago giapponese, il Giappone continua a esercitare su di me un fascino misterioso, che mi spinge a volerne esplorare ogni angolo.

tokidokiyuki.fr/

Rispondi


X