fbpx Skip to main content

Quando sono arrivata in Giappone con il mio “Working Holiday Visa” a marzo 2019, i fiori di sakura stavano lì lì per sbocciare. La stagione della fioritura dei ciliegi in Giappone è qualcosa di straordinario ma, allo stesso tempo, effimero. Mi dispiaceva, quindi, sapere che non sarei riuscita a vederli l’anno successivo, dato che il mio visto sarebbe scaduto prima della nuova fioritura. Ma la fortuna è stata dalla mia parte: a febbraio 2020, un mese prima della mia partenza, ho scoperto infatti l’esistenza dei kawazu sakura (河津桜), un tipo di fiore di ciliegio della prefettura di Shizuoka che germoglia d’inverno!

La mia faccia felice di fronte alla fioritura

Ci sono diversi posti in Giappone in cui ammirare questo tipo di sakura: io ho scelto il Festival dei Ciliegi in Fiore di Matsuda. Se hai in programma un viaggio in Giappone intorno al mese di febbraio e vuoi goderti la fantastica vista dei ciliegi in fiore, non lasciarti scappare questa perla a due passi da Tokyo!

Ammirare i Sakura Invernali vicino a Tokyo: il Nishihira Park a Matsuda

Matsuda è una piccola città situata nella prefettura di Kanagawa, vicino a Odawara e alla zona di Hakone. È qui che puoi trovare il Nishihira Park (西平畑公園), una piccola collina ricca di cose da offrire. Durante l’anno il parco è frequentato soprattutto da scolaresche e famiglie per le sue attrazioni. Una delle più popolari è il tour panoramico sul treno Furusato, una piccola ferrovia a vapore che gira intorno alla montagna. Ma il Nishihira Park è noto anche per i suoi 360 alberi kawazu sakura che fioriscono nel mese di febbraio.

La Mia Esperienza al Festival dei Ciliegi in Fiore di Matsuda

Dopo un’ora di viaggio in treno siamo arrivati alla stazione di Shin-Matsuda. Abbiamo comprato qualcosa da mangiare in un konbini (minimarket) e ci siamo diretti al festival. Ero emozionata e, allo stesso tempo, un po’ incredula: ancora non potevo credere che esistessero dei sakura in grado di fiorire così presto.

Dopo una passeggiata di 15 minuti seguendo le indicazioni di Google Maps e le segnaletiche con la direzione per il matsuri 祭り (まつり, festival), ci siamo imbattuti in un tunnel e lo abbiamo attraversato. Una volta arrivati dall’altra parte, abbiamo alzato lo sguardo ed eccolo lì, in fondo alla collina: l’ingresso al Matsuda Sakura Matsuri (まつだ桜まつり). Non potevamo crederci: una distesa di rosa si estendeva per tutta la montagna! Pagato il biglietto d’ingresso, ci siamo incamminati su per la collina.

Pranzo Tra Sakura e Fiori di Colza

Il sentiero è fiancheggiato da lanterne rosa che ti accompagnano per tutta la salita sulla collina. I sakura erano a un punto di fioritura molto avanzato: i petali infatti già cadevano, ricoprendo la strada di rosa tenue. Stentavo a crederci, perché era solo l’ultima settimana di febbraio. Ma i kawazu sakura sono proprio questo: delle gemme invernali. Ma non è tutto: anche i fiori di colza sbocciano nello stesso periodo! Il rosa dei sakura, il verde delle foglie primaverili e il giallo dei fiori di colza si univano dando vita a un paesaggio mozzafiato.

Abbiamo risalito la collina circondati dalla più completa quiete. Il colore degli alberi era molto intenso e, di tanto in tanto, venivamo sorpresi da una pioggia di petali rosa. A metà della nostra salita, ci siamo seduti su una panchina e abbiamo pranzato sotto questa meravigliosa pioggia di sakura, per poi proseguire. È un’escursione semplice e non ci vuole molto per arrivare in cima.

Sakura in piena fioritura al Festival di Matsuda

Vista Sulle Montagne dalla Cima del Nishihira Park

In cima alla collina c’è “la casa dei bambini” (子どもの館), una struttura in legno con un tetto curvo. Si tratta di uno spazio che può essere affittato per escursioni di gruppo, ma quel giorno era occupato da bambole dello Hina Matsuri e da altre decorazioni giapponesi. Diversi volontari stavano lavorando, invitando i visitatori a entrare e regalando origami! Dalla collina abbiamo potuto inoltre godere di una magnifica vista sulla città di Matsuda. Nelle belle giornate, quando il cielo è limpido, puoi persino vedere il Monte Fuji!

C’erano ancora altre aree dietro la collina da esplorare, ma abbiamo deciso di non andare oltre. Dopo aver scattato molte foto e ammirato il paesaggio, infatti, il sole stava già tramontando. Durante la discesa abbiamo scoperto uno scivolo utilizzabile per scendere dalla collina, passando sotto i rami di sakura. Vivamente consigliato per i bambini… ma non solo!

Informazioni generali sul “Matsuda Sakura Matsuri
Date: 8 febbraio – 1 marzo (il festival 2021 è stato cancellato causa COVID-19)
Orario: 9:00 – 17:00
Prezzo: 200 yen
Stazioni vicine: stazione Shin-Matsuda (新松田駅) / stazione Matsuda (松田駅)
Parcheggio disponibile

Come Si Arriva al Festival di Matsuda?

La stazione ferroviaria più vicina è Shin-Matsuda, raggiungibile con la linea Odakyu (treno diretto da Shinjuku). Ci vuole circa un’ora e mezza. Se hai il JR Pass puoi prendere lo shinkansen Tokaido-Sanyo da Shinjuku diretto verso Odawara. Lì, puoi passare alla linea Odakyu e in tutto ci vorrà circa un’ora.

Dalla stazione al festival ci vogliono circa 15 minuti a piedi. Puoi seguire il percorso segnato dai cartelli che indicano la direzione del festival, ma è meglio usare Google Maps se non vuoi perderti!

Puoi anche utilizzare un autobus diretto che parte da Shinjuku e, impiegando circa 1 ora e 20 minuti, porta direttamente alla collina del Festival di Matsuda.

La scoperta del Festival dei Ciliegi in Fiore di Matsuda, poco prima di tornare nel mio Paese, è stato un vero e proprio regalo. Poter ammirare i sakura in questo posto meraviglioso immerso nella natura e nella tranquillità è stato, senza ombra di dubbio, il miglior modo per salutare il Giappone prima di partire.

Tradotto da Chiara Campanile

Maria Peñascal

Maria Peñascal

Mi chiamo Maria e vengo dalla piccola cittadina di Lleida. Sono appassionata di cultura giapponese e media audiovisivi. Il mio primo viaggio in Giappone è stato nel 2018 e nel 2019 sono tornata per restarci un anno grazie al Working Holiday Visa. Da allora vivo tra Europa e Giappone, con tanta voglia di scoprire posti sconosciuti e condividere con voi le mie scoperte!

Rispondi


X