fbpx Skip to main content

In un mondo dove la connessione Wi-Fi a internet diventa uno strumento sempre più indispensabile per i viaggiatori all’estero, il Giappone ha risposto a questa necessità espandendo costantemente la sua rete Wi-Fi gratuita e le aree con hotspot pubblici, soprattutto nei suoi centri principali. Hotel, ristoranti, minimarket, stazioni ferroviarie e centri commerciali sono stati tutti dotati di connessioni Wi-Fi gratuite sia per i visitatori che per i locali. Inoltre, sono state create app gratuite per la ricerca degli hotspot più vicini alla tua posizione.

Nonostante il numero crescente di opzioni Wi-Fi pubbliche gratuite e a pagamento, la maggior parte dei viaggiatori desidera una connessione internet più costante, che funzioni sia per le affollate strade di città che nella campagna giapponese.

Ecco i modi migliori per rimanere connesso a internet durante il tuo viaggio in Giappone:

  1. Usare il Tuo Cellulare
  2. Noleggiare un Telefono
  3. Noleggiare un Pocket Wi-Fi 
  4. Comprare una Scheda SIM
  5. Trucchi e Suggerimenti

Ecco un breve riepilogo dei profili adatti per tipologia:

Noleggiare un TelefonoViaggi per un breve periodo (30 giorni o meno) e hai bisogno di un numero di telefono locale per effettuare e ricevere numerose chiamate.
Noleggiare un Pocket Wi-FiViaggi insieme a un gruppo oppure disponi di più dispositivi che devono accedere a una rete Wi-Fi contemporaneamente.
Comprare una Scheda SIMSei un viaggiatore solitario, hai un solo dispositivo oppure desideri poterti separare dai tuoi compagni di viaggio rimanendo comunque connesso a internet.

Usare il Tuo Cellulare in Giappone

Turista che fotografa con lo smartphone in Giappone

La maggior parte dei moderni telefoni 3G e 4G sono compatibili con le reti mobili giapponesi, rendendo la connessione wireless tramite il proprio telefono una scelta più che conveniente. Anziché pagare tariffe di roaming esorbitanti all’operatore di telefonia mobile del proprio Paese di origine, la maggior parte dei visitatori sceglie una scheda SIM (un piccolo chip installato nel telefono) o un router WiFi tascabile (un dispositivo elettronico portatile che crea una rete wireless personale). Tieni presente che il telefono dovrà essere sbloccato (non più quindi sotto contratto con il tuo operatore di rete mobile) affinché una scheda SIM funzioni. Questa operazione generalmente deve essere eseguita dal tuo operatore prima di uscire dal paese. 

Alcune tecnologie in modelli più vecchi di telefono potrebbero non essere compatibili con le frequenze dei cellulari del Giappone, per cui è saggio fare un controllo prima di partire. Siti Web come WillMyPhoneWork.net consentono ai visitatori di inserire il marchio e il numero di modello del telefono per verificarne la compatibilità. Molti fornitori di SIM card e pocket Wi-Fi inoltre elencano tutti i telefoni compatibili sul sito Web dell’azienda.

Se il gestore di telefonia mobile del tuo paese di origine ha un pacchetto di roaming internazionale decente e sei un utente che fa poco utilizzo di Wi-Fi, questo potrebbe essere un metodo leggermente più economico, anche se non il più comodo.

Noleggiare un Telefono in Giappone

Se hai un cellulare bloccato o incompatibile, noleggiare un telefono è un’opzione facile per i visitatori in breve periodo che vogliono stare connessi a internet. Esistono noleggi in giornata nei chioschi dei principali aeroporti del Giappone che richiedono solo una copia del passaporto e della carta di credito. Le scorte in questi chioschi tendono a essere riservate soprattutto agli ordini online, per cui possono essere limitate, specialmente durante l’alta stagione. La prenotazione anticipata è una scelta più sicura se sei impaziente di iniziare il tuo viaggio con un telefono a portata di mano. Inoltre, le tariffe sono generalmente migliori online e i telefoni possono essere consegnati direttamente al tuo hotel o in aeroporto per il ritiro.

La maggior parte dei maggiori negozi di telefonia, come Docomo e SoftBank, e i grandi negozi di elettronica, come Bic Camera e Yodobashi Camera, offrono piani di noleggio telefonico solo a chi risiede a lungo termine e con un permesso di soggiorno valido. Se sei già in città, l’opzione più semplice è ordinare online il tuo telefono a noleggio per un breve periodo e ritirarlo in una delle località di consegna designate.

Costi di Base e Servizi Telefonici

Le aziende offrono una varietà di piani e le tariffe giornaliere variano da 200 a 500 yen per i telefoni a conchiglia e da 1.000 a 2.000 yen per gli smartphone. Alcune società potrebbero addebitare un costo iniziale di noleggio, con tariffe aggiuntive per chiamate, messaggi e utilizzo dei dati internet. Le chiamate nazionali in uscita vanno da 40 a 100 yen al minuto, mentre le chiamate in entrata sono in genere gratuite. Le chiamate internazionali dipendono dal paese in cui si sta effettuando la chiamata, solitamente vanno dai 100 ai 500 yen al minuto.

Piani Voce e Numero di Telefono Locale

Noleggiare un telefono in Giappone è anche il modo più semplice per ottenere il tuo numero di telefono locale. Questa è un’ottima opzione se il tuo obiettivo è effettuare e ricevere numerose chiamate durante il viaggio.

In generale, la disponibilità di piani voce per i visitatori di breve periodo è limitata a causa delle normative giapponesi, quindi molte compagnie telefoniche consentono noleggi solo per 30 giorni o meno. Se rimani più a lungo, una scheda SIM in un telefono sbloccato con servizi vocali legati a Internet, come Skype o WhatsApp, si rivelerà sicuramente più conveniente sul lungo termine. I noleggi a lungo termine sono normalmente riservati ai residenti con una carta di soggiorno valida, anche se in quel caso ci saranno sicuramente modi più economici per rimanere connessi, come la sottoscrizione di contratti a lungo termine con i gestori di telefonia mobile.

Noleggiare un Pocket Wi-Fi in Giappone

Il Pocket Wi-Fi (chiamato anche router WiFi personale, hotspot personale, WiFi mobile) è un dispositivo elettronico portatile che crea il tuo segnale Wi-Fi privato. Non è richiesta alcuna configurazione, richiede l’accesso con una password e consente a più dispositivi di connettersi contemporaneamente alla sua rete wireless. È utile se si viaggia in gruppo o se si dispone di più di un dispositivo (ad es. Smartphone, laptop, tablet). È anche un’ottima opzione se hai un telefono bloccato o incompatibile, inoltre può essere facilmente restituito in uno sportello all’aeroporto o tramite posta, a seconda della compagnia.

Dove Noleggiare un Pocket Wi-Fi

Per il ritiro in giornata, gli sportelli per il noleggio nei principali aeroporti giapponesi (come Haneda, Narita, Kansai e Fukuoka) offrono pocket Wi-Fi a chi è appena sceso dall’aereo. La tassa aeroportuale ti porterà a pagare tariffe leggermente più elevate rispetto alla prenotazione online. In più, il numero di fornitori e la disponibilità sono molto limitati, per cui potresti rischiare di andartene a mani vuote.

Ordinare online offre tariffe molto più vantaggiose e puoi ritirare il pocket Wi-Fi direttamente all’aeroporto di arrivo. Oppure puoi scegliere un luogo di ritiro come un ufficio postale o il tuo hotel. Assicurati di confrontare gli orari di consegna con il tuo orario di arrivo, in modo da non arrivare durante l’orario di chiusura del luogo di ritiro. Alcune aziende includono un caricabatterie gratuito con il noleggio e una busta di ritorno prepagata nel caso consentano i resi per posta.

Alcune società di terze parti, che affittano a visitatori a breve termine, hanno a disposizione uffici da cui puoi ritirare direttamente, anche se spesso richiedono un pre-ordine prima del tuo arrivo. I grandi operatori di telefonia mobile giapponesi, come SoftBank e Docomo, hanno dei pocket Wi-Fi disponibili anche a clienti che si presentano sul momento, tuttavia è necessario dimostrare di essere residenti.

Prenota un router Wi-Fi portatile ad alta velocità online con Voyagin.

Costi e Piani del Pocket Wi-Fi 

La maggior parte dei pocket Wi-Fi utilizza reti 4G o 4G LTE e i piani variano a seconda delle diverse autorizzazioni dati, della velocità di download e upload, del numero di dispositivi che è possibile aggiungere e della durata della batteria. Esistono piani con un importo giornaliero di utilizzo dati al giorno o dati illimitati per un determinato numero di giorni. Un piano da 20 GB per 5 giorni può partire da 1.900 yen e un piano dati illimitato può costare 5.000 yen per 5 giorni o simili. Il costo di un Wi-Fi portatile è nettamente superiore a quello di una scheda SIM, ma dividere la spesa con altri membri del gruppo di viaggio può renderlo una scelta molto più economica per tutti.

I piani per i Pocket Wi-Fi offrono velocità di download e upload più generose rispetto alle schede SIM. Questo li rende un’eccellente opzione per gli utenti che amano vedere video in streaming e giocare a giochi online. Le velocità massime di download vanno da 100 a 600 mbps (megabyte al secondo) e quelle di upload da 10 a 50 mbps. A seconda dell’operatore, si possono connettere al dispositivo da 5 a 15 utenti contemporaneamente e la durata della batteria può reggere da 3 a 9 ore.

Quasi tutti i piani, compresi quelli a dati illimitati, prevedono una sorta di politica di utilizzo corretto. Ciò significa che la connessione comincerà a rallentare una volta raggiunto un determinato limite di utilizzo dei dati. In questo modo, anche altri utenti che desiderano utilizzare i dati possono accedervi senza essere monopolizzati dall’eccessivo uso di un singolo. Ciò non significa che quest’ultimo verrà completamente escluso, ma sicuramente riscontrerà una connessione più lenta di prima. Le aziende elencheranno queste informazioni all’interno delle specifiche del loro piano e, in caso contrario, potranno essere richieste direttamente.

Comprare una Scheda SIM in Giappone

Se sei un viaggiatore solitario, hai un solo dispositivo o desideri separarti dal tuo gruppo di viaggio senza disconnetterti da un pocket Wi-Fi, una scheda SIM è ciò che fa al caso tuo. L’installazione consiste nell’inserimento di un piccolo chip elettronico all’interno del telefono e la modifica delle impostazioni APN. La scelta del piano dipende dalla tipologia di utente: ci sono piani adatti per chi effettua una navigazione leggera, oppure, al contrario, piani per utenti che utilizzano mappe, app di traduzione, caricamento di immagini, streaming e altre attività “pesanti”.

Installare una scheda SIM

Dove Comprare una Scheda SIM 

Uno dei metodi più convenienti per acquistare una scheda SIM è quello di acquistarne una online e averla pronta da installare appena si raggiunge uno degli aeroporti internazionali in Giappone. Ti basterà portare allo sportello dell’aeroporto il codice QR che hai ricevuto all’acquisto e il passaporto: il personale ti aiuterà a installare la tua SIM giapponese.

Puoi anche ritirare una scheda SIM prepagata presso i chioschi dedicati nei principali aeroporti giapponesi. Poiché molti tendono ad avere scorte limitate a portata di mano, soprattutto durante l’alta stagione, ordinare online è il metodo migliore: è comodo, le tariffe online sono più basse e non c’è alcun tempo d’attesa. Le schede possono essere consegnate all’aeroporto di arrivo, all’ufficio postale, in hotel o presso un altro luogo di ritiro designato. A seconda dell’azienda, possono essere infine gettate via o restituite per posta con una busta prepagata inclusa nel kit della SIM.

Ci sono anche comodi distributori automatici di schede SIM disponibili in alcuni dei principali aeroporti. Dovrai però familiarizzare con il processo di configurazione, perché con questo metodo non hai chiaramente lo stesso supporto degli ordini online o di uno sportello aeroportuale.

Se sei già in città, i grandi negozi di elettronica come Yodobashi Camera e Bic Camera offrono carte SIM a brevi periodi per i visitatori. Questi richiedono spesso una procedura di installazione in giapponese, ma il personale sarà probabilmente in grado di aiutarti se avrai bisogno di assistenza.

Costi e Piani della Scheda SIM 

I piani dipendono dall’importo complessivo dei dati, dal periodo di noleggio e dai limiti giornalieri. Per esempio, un utente che utilizza poco internet può ottenere un piano di 100 MB al giorno per 2.500 yen, mentre un utente che ne utilizza di più può ottenere dati illimitati a 4.500 yen per un periodo di 8 giorni. I piani a dati illimitati prevedono la cosiddetta politica di utilizzo corretto, che rallenta la connessione una volta raggiunto un limite massimo di dati usati (spesso un limite giornaliero). A meno che tu non debba scaricare documenti di grandi dimensioni o vedere in streaming numerosi video, attività più leggere come la navigazione e l’utilizzo di app non saranno particolarmente rallentate. Le aziende elencano tutte queste informazioni all’interno delle specifiche del loro piano ma, in caso contrario, potrai farne tranquillamente richiesta.

La maggior parte dei piani delle schede SIM sono solo per i dati, dato che le normative giapponesi limitano la disponibilità dei piani voce ai visitatori di breve periodo. Sebbene non sia impossibile trovare un piano che includa sia voce che dati SIM, la maggior parte delle persone che desiderano effettuare chiamate nazionali e internazionali occasionali optano per un piano SIM di soli dati e utilizzano servizi voce legati a Internet, come Skype e WhatsApp. Se per te è importante avere un numero di telefono locale, il numero Skype ti consente persino di acquistare un numero di telefono giapponese locale tramite abbonamento.

Acquista una scheda SIM da 1GB/3GB/dati illimitati con Voyagin

Usare un Cellulare Sbloccato con una Scheda SIM

Per utilizzare una scheda SIM, assicurati che il telefono sia sbloccato e non sotto contratto con un operatore di servizi wireless da casa. Se al momento stai “pagando” le rate del tuo telefono, è probabile che sia ancora bloccato e che sia necessaria una commissione per risolvere la situazione. Se invece hai acquistato il telefono senza contratto, per esempio direttamente da un negozio Samsung o Apple, è probabile che il tuo telefono sia sbloccato. In caso di dubbi, controlla le impostazioni del tuo telefono o contatta il tuo operatore telefonico.

Come verificare se il tuo iPhone è sbloccatoCome verificare se il tuo Android è sbloccato
1. Vai su Impostazioni 2. Vai su Cellulare > Opzioni Dati Cellulare (o Dati Mobili > Opzioni Dati Mobili) 3. Rete Dati Mobili (o Rete Dati Cellulare)
Se vedi un’opzione in Rete Dati Cellulare (o Rete Dati Mobili) il tuo telefono è probabilmente sbloccato.*
1. Vai su Impostazioni 2. Vai su Connessioni 3. Vai su Reti ( Reti Mobili o Reti Cellulare, in base al modello del telefono e alla versione del sistema operativo SO) 4. Seleziona Operatori Reti
Se viene visualizzata più di una rete, è probabile che il telefono sia sbloccato. Se ne viene visualizzata solo una o nessuna, è possibile che il telefono sia bloccato.*

*A seconda della versione del tuo SO/iOS, questo metodo potrebbe non essere accurato. Controlla con il tuo operatore se non sei sicuro.

Quando sei pronto per installare la tua scheda, estrai la SIM dal tuo cellulare utilizzando uno strumento di espulsione fornito in dotazione con il kit della scheda. Le impostazioni APN devono essere modificate affinché la SIM funzioni. La maggior parte degli operatori sarà più che disponibile a fornirti istruzioni in base al modello del tuo telefono o a effettuare l’operazione al posto tuo se ti trovi allo sportello servizi dedicato.

Trucchi e Suggerimenti per la connessione Internet e Wi-Fi in Giappone

Esistono inoltre altri modi disponibili a chi viaggia in Giappone per connettersi a internet o alle reti Wi-Fi, in alternativa al noleggio di apparecchiature o per limitare il consumo dei dati a pagamento. Vediamo quali.

Reti Wi-Fi Pubbliche Disponibili per i Turisti

Turisti in Giappone che usano un Wi-Fi pubblico

Gli hotspot Wi-Fi pubblici possono aiutare ad alleviare lo stress del consumo dei dati se sei vicino al limite massimo di utilizzo sul telefono a noleggio, sulla scheda SIM o sul pocket Wi-Fi. Esiste un insieme di opzioni gratuite e a pagamento e la durata del piano può variare da 6 ore a 2 settimane. Ecco alcune delle reti Wi-Fi pubbliche disponibili per i turisti:

  • Free Wi-Fi Passport (da Softbank)
    • Con i suoi oltre 400.000 hotspot, questo servizio è gratuito per i turisti per 2 settimane. La procedura di configurazione include la chiamata di un numero verde dal tuo cellulare straniero (il che significa che avrai bisogno di un contratto di roaming globale dall’operatore di telefonia mobile del tuo paese d’origine) mentre sei connesso alla rete SoftBank. Riceverai una password per completare il processo.
  • Docomo Wi-Fi per Visitatori
    • I visitatori devono registrarsi in anticipo e l’accesso è limitato alle aree che utilizzano il servizio Wi-Fi di Docomo. Esistono 150.000 hotspot e puoi scegliere tra piani a pagamento della durata di una o di tre settimane.
  • Wi2
    • Wi2 offre oltre 200.000 hotspot e varie durate del piano: da 6 ore, 1 giorno, 3 giorni, fino a 1 settimana di accesso a pagamento

App per Turisti in Giappone

Le app possono essere utilizzate anche per connettere automaticamente i telefoni agli hotspot disponibili e richiedono una procedura di registrazione, diversa per ogni rete Wi-Fi. Ecco alcune delle app consigliate per i turisti:

  • Japan Connected Free Wi-Fi
    • Richiede una registrazione con nome, e-mail, sesso ed età e copre oltre 190.000 hotspot. Ci sono anche 16 lingue tra cui scegliere durante la procedura di installazione.
  • Japan Free WiFi App
    • A differenza dell’app Japan Connected Free WiFi, questa non richiede una registrazione, ma solo l’approvazione delle loro norme per gli utenti. L’app offre anche suggerimenti sulle principali destinazioni di viaggio con oltre 200.000 hotspot.

Reti Wi-Fi Pubbliche Disponibili al Pubblico

Se stai cercando più reti Wi-Fi pubbliche, ce ne sono diverse rivolte ai locali ma a cui anche i visitatori possono accedere. La maggior parte ha una procedura di iscrizione (di solito in giapponese) e richiede informazioni personali come nome, età, sesso, e-mail e account di social media. Tieni presente che gli hotspot Wi-Fi gratuiti non sono crittografati, il che può renderti vulnerabile a occhi indiscreti o ad attacchi informatici. Ecco alcuni punti WiFi gratuiti:

Rete Mobile Giapponese

Molti noleggi di telefoni, schede SIM o distributori di pocket Wi-Fi operano sulle principali reti mobili del Giappone. NTT Docomo è una di queste ed è considerata la rete con la più grande copertura nazionale, tanto da essere altamente consigliata ai viaggiatori che intendono visitare siti al di fuori delle principali città. SoftBank invece è più orientata verso il viaggiatore urbano. Ha una copertura più debole al di fuori dei centri principali, ma restrizioni sulla concessione di dati meno rigide rispetto alla Docomo.

Tradotto da Chiara Campanile

Mika Senda

Mika Senda

Mika is a writer for Voyapon.com and Lostin-Kyushu.com. In 2018, she made her way from her hometown in Canada to the countryside of Oita Prefecture. Since then, she's been exploring the tradition, art and culture of inaka life, and most likely sitting in an onsen right now.

lostin-kyushu.com

Rispondi


X