fbpx Skip to main content

Per molti viaggiatori internazionali un viaggio in Giappone rappresenta un sogno irripetibile. Il Giappone, e Tokyo in particolare, è spesso in cima alla lista delle destinazioni da non perdere. Prima però, come per tutti i viaggi, è necessario informarsi bene. Una parte importante della pianificazione consiste nella scelta e nell’utilizzo degli aeroporti in Giappone.

Fortunatamente gli aeroporti giapponesi sono estremamente puliti, ordinati e sicuri. In genere è veloce e indolore spostarsi tra le biglietterie, consegnare le valigie e ritirarle al ritiro bagagli, passare attraverso il controllo immigrazione e la dogana. Il supporto in lingue straniere è alquanto limitato, ma la segnaletica è quasi sempre offerta anche in inglese. Ci sono inoltre centri di informazioni turistiche che possono venire incontro al resto delle esigenze dei viaggiatori. Ciascuno dei principali aeroporti in Giappone offre molte alternative per cibo e bevande, negozi duty-free e persino servizi di alloggio, come gli hotel, all’interno della struttura aeroportuale.

Questa guida offre una panoramica dei quattro aeroporti internazionali in Giappone: Haneda (HND) e Narita (NRT) nella Grande Area di Tokyo, l’Aeroporto Internazionale di Kansai (KIX) vicino a Osaka, a ovest di Tokyo, e Shin-Chitose (CTS) vicino a Sapporo, la città più a nord del paese.

Molte informazioni sono valide per tutti gli aeroporti in Giappone, per esempio quelle sulle opzioni di trasporto pubblico locale. Le card PASMO o SUICA (carte ricaricabili per i trasporti pubblici) sono acquistabili negli aeroporti e utilizzabili in molte metropolitane e autobus locali, senza dimenticare il sistema ferroviario JR che collega le principali città di tutto il Giappone. Altre informazioni, quali la disposizione e la struttura dei terminal, sono specifiche dei singoli aeroporti.

Questa guida si concentra sui punti più importanti e dà un’infarinatura generale per ciascuno degli aeroporti menzionati. Se hai bisogno di ulteriori informazioni specifiche, non esitare a consultare il sito web di ciascun aeroporto o a scaricare le guide di viaggio che più ti interessano.

Aeroporto di Haneda (HND)

L’aeroporto di Haneda (羽田空港) è uno dei due aeroporti internazionali della Grande Area di Tokyo (l’altro è Narita). Situato a circa 30 minuti a sud di Tokyo, è più centrale rispetto a Narita ed è quindi generalmente considerato la scelta più facile quando si visita la capitale. Tuttavia Haneda ha meno voli internazionali di Narita, sebbene le principali compagnie aeree giapponesi JAL e ANA offrano comunque diversi collegamenti da varie località nel mondo. Recentemente, inoltre, sono state aperte altre fasce orarie internazionali per i voli da e per Haneda, quindi la situazione potrebbe cambiare.

I terminal 1 e 2 sono dedicati ai voli nazionali (JAL si trova nel terminal 1 e ANA si trova nel terminal 2), mentre il terminal 3, più recente, gestisce i voli internazionali. Sono disponibili navette gratuite per raggiungere i vari terminal.

Esterno dell’aeroporto di Haneda a Tokyo
L’esterno elegante e simile a una pagoda dell’aeroporto di Haneda.

Opzioni di Trasporto 

I mezzi di trasporto da e per Haneda sono treno, autobus e auto.

Ci sono numerosi autobus locali che collegano Haneda a località famose intorno a Tokyo, come Asakusa (浅草), Roppongi (六本木), Akihabara (秋葉原), e Shibuya (渋谷). L’opzione più veloce e apprezzata è lo Shinjuku Expressway Bus, un autobus che porta i passeggeri nel cuore di Shinjuku (新宿). Una volta lì, dovrai prendere un treno o la metropolitana locale, utilizzando la carta PASMO o SUICA, per raggiungere la tua destinazione finale. Puoi fare lo stesso percorso a ritroso per tornare a Haneda.

Per quanto riguarda i treni, puoi prendere la linea Keikyu che collega Haneda alla stazione di Shinagawa (品川駅), snodo di trasporto lungo la linea ferroviaria Yamanote, collegata allo Shinkansen (treno proiettile) se devi viaggiare fuori Tokyo. Oppure puoi prendere la monorotaia di Tokyo (東京モノレール Tokyo Monoreeru) fino alla stazione di Hamamatsucho (浜松町駅), sempre lungo la linea Yamanote.

In alternativa, puoi utilizzare un taxi a tariffa forfettaria per le varie zone di Tokyo o, se hai una patente di guida internazionale, noleggiare un’auto e spostarti in autonomia.

Controllo Immigrazione e Dogana 

A meno che non ci sia un numero particolarmente elevato di viaggiatori che sbarcano nello stesso momento, l’immigrazione e la dogana ad Haneda sono processi veloci e facili da completare. Ci sono guide a ogni incrocio per indirizzare i viaggiatori verso la fila corretta (cittadini giapponesi vs. cittadini internazionali). Non importa a che ora arrivi, ci sarà sempre un funzionario dell’immigrazione a disposizione per facilitare il tuo ingresso nel paese.

La dogana si trova dall’altra parte dell’immigrazione, passato il ritiro bagagli. In alcuni casi i funzionari doganali effettuano controlli casuali di bagagli e merci duty-free, ma in circostanze normali l’ingresso consiste semplicemente nel consegnare al funzionario doganale e il modulo di dichiarazione e rispondere a un paio di domande obbligatorie.

Mappe dell’Aeroporto

Di seguito sono riportati i link delle mappe dei terminali di Haneda:

Cibo e Acquisti 

Per quanto riguarda il cibo, Haneda offre varie opzioni – cibo occidentale, cibo giapponese, caffetterie, bar e fast food – disponibili 24 ore su 24 (con una minore selezione a tarda notte). Queste alternative si trovano in ogni fase del tuo percorso attraverso l’aeroporto: prima del check-in, dopo i controlli di sicurezza e dopo la dogana. Ogni terminal ha ristoranti diversi, ma in tutti la scelta è ampia e per tutti i gusti! 

Allo stesso modo, Haneda possiede una vasta gamma di negozi disponibili in ogni punto dell’aeroporto, inclusi negozi di abbigliamento, di souvenir e soprammobili, alimentari, drogherie, farmacie, minimarket, librerie e articoli duty-free come profumi e alcolici. Non dovrebbero esserci problemi a trovare ciò di cui hai bisogno, anche la sera tardi o al mattino presto.

Atrio commerciale a più piano all'aeroporto di Haneda
Un atrio commerciale a più piani nell’aeroporto di Haneda.

Cambio Valuta e Bancomat

Gli sportelli per il cambio valuta e il bancomat sono accessibili dal lato della dogana una volta entrati ufficialmente nel paese, insieme a minimarket e vari negozi. Sono disponibili anche se parti da Haneda, nel terminal delle partenze. Alcuni bancomat, in particolare Seven Bank (7-Eleven) e JP Bank, funzionano con carte internazionali ed erogano denaro in yen giapponesi. In generale, però, è consigliabile prelevare e avere sempre con sé una discreta quantità di contanti, poiché molti negozi in Giappone non accettano carte di credito. Ricordiamo che tenere con sé grandi somme di denaro in Giappone non è pericoloso. Avere con sé contanti fino a 100.000¥ o più non è insolito, sia per i giapponesi sia per i turisti, che spesso hanno bisogno di fare spese notevoli legate al viaggio.

Il cambio di valuta negli aeroporti giapponesi è più complesso di quanto si possa pensare. Ci sono moduli da compilare, indicando l’importo preciso di denaro che viene scambiato, la valuta, per non parlare di una serie di informazioni personali. Tieni presente che valute diverse richiedono moduli separati. A causa della natura rigorosa della gestione del denaro in Giappone, preparati alla fila di attesa che ti aspetta.

Assicurati di cambiare i tuoi soldi prima di lasciare l’aeroporto. Le opportunità di cambio sono spesso scarse al di fuori degli aeroporti, o comunque sono più complicate: se provi a cambiare denaro in una banca, per esempio, può capitare che la tua richiesta non venga accettata o che non abbiano una vasta gamma di valute estere, tra cui la tua.

Opzioni Internet 

Chioschi e distributori automatici, una volta oltrepassata la dogana, vendono schede SIM con giga internet variabili. Basta pagare l’importo (contanti o talvolta carte di credito), inserire la carta SIM nel cellulare e seguire le istruzioni di attivazione fornite con la carta. Queste istruzioni sono generalmente offerte in più lingue, incluso l’inglese.

Il “Pocket Wi-Fi” è un’altra opzione comunemente utilizzata dai viaggiatori. Si tratta di una saponetta WiFi che fornisce l’accesso a Internet a più persone, rendendola la scelta ideale per coloro che viaggiano in gruppo. Il modo più semplice per ottenere un pocket Wi-Fi è prenotarne uno online tramite una compagnia come Voyagin. Puoi così eseguire la transazione in lingua inglese e ridurre al minimo il tempo in aeroporto una volta arrivato. Altrimenti è necessario recarsi a uno sportello e firmare un contratto a breve termine, utilizzando una carta di credito per l’acquisto (nel caso in cui il pocket Wi-Fi venga perso o danneggiato). Sono disponibili più pacchetti di dati, proprio come per le carte SIM, sebbene i dati illimitati siano in genere l’opzione più conveniente. I pacchetti possono inoltre essere nazionali o internazionali: questi ultimi se intendi viaggiare fuori dal Giappone e poi tornare indietro, rimanendo connesso a internet per tutta la durata del viaggio.

Tieni presente che spesso il pocket Wi-Fi deve essere restituito direttamente all’aeroporto in cui è stato acquistato. Ciò può essere fatto di persona quando torni in aeroporto per lasciare il Giappone oppure, in alcuni casi, il pocket Wi-Fi può essere spedito da una cassetta delle Poste (il venditore fornirà una busta con indirizzo). Vaglia tutte le opzioni al momento del noleggio, per assicurarti di scegliere quella che funziona meglio per te. Inoltre, alcuni pocket Wi-Fi non sono disponibili per il ritiro sul momento e richiedono la prenotazione con uno o due giorni di anticipo.

Alcuni fornitori, come la G-Call, offrono anche telefoni a noleggio. Si tratta di telefoni a conchiglia (non smartphone) con funzionalità che permettono di inviare messaggi e fare chiamate, nonché accedere a internet tramite un pacchetto dati. Come per il pocket Wi-Fi, è richiesta una carta di credito per il noleggio.

La G-Call è la migliore opzione a tutto tondo per noleggiare telefoni in Giappone, grazie alla loro relativa flessibilità. Basta compilare una domanda online, ritirare il telefono a uno sportello apposito all’interno dell’aeroporto scelto (Haneda, Narita, Kansai International, Shin-Chitose etc.), quindi restituirlo alla fine del viaggio. Tuttavia, solo Haneda e Narita consentono la restituzione dei telefoni di persona in aeroporto; per tutti gli altri aeroporti e località i telefoni devono essere restituiti tramite posta. La G-Call è inoltre disposta a spedire i telefoni a qualsiasi indirizzo di casa in Giappone per ulteriori 1.000¥ (meno di 10 euro).

Qui il link per noleggiare un telefono online tramite G-Call.

Trasferimento Bagagli 

I servizi di trasferimento bagagli sono disponibili a Haneda per tutti coloro che vogliono alleggerire il proprio carico durante il tragitto verso l’hotel (o ritorno in aeroporto). 

Quando si lascia Haneda, questo servizio è disponibile nella hall delle partenze di tutti e tre i terminal, presso il banco del servizio bagagli JAL. I bagagli vanno consegnati dalle 8:30 alle 14:00, così da essere spediti il giorno stesso (arrivando a destinazione dopo le 19:00). In caso contrario, arriveranno il giorno successivo. Ogni elemento non deve superare i 50 kg e bisogna tener conto di alcune specifiche, tra cui l’impossibilità di trasportare merci fragili. Un servizio simile è fornito anche dalla Yamato, dove però il bagaglio per la consegna in giornata deve essere registrato allo sportello prima delle 12:30.

Al ritorno i bagagli possono essere recapitati a Haneda e l’operazione varia anche qui da compagnia a compagnia. GPA e Yamato, ancora una volta, sono forse le opzioni più flessibili. Ti basta infatti portare semplicemente il tuo bagaglio in un punto di riconsegna a Tokyo, senza prenotazione. Questo può essere fatto nella maggior parte degli hotel e dei konbini (minimarket).

Clicca qui per il modulo di prenotazione per il transfer bagagli e l’elenco completo delle tariffe (per più aeroporti).

Controlla qui la lista completa di hotel che offrono servizi di consegna per Haneda. 

Servizi Speciali in Loco

Haneda ha una gamma completa di servizi speciali disponibili per i clienti, inclusi massaggi, lounge, hotel, nonché accesso senza barriere (compresi i servizi igienici). Offre inoltre servizi per le persone con bambini piccoli, tra cui il noleggio di passeggini e strutture di asilo nido.

Cliniche mediche complete sono disponibili a ogni terminal. La clinica del Terminal 1 chiude alle 17:00, ma le cliniche dei Terminal 2 e 3 chiudono rispettivamente alle 22:00 e alle 23:00.

Ci sono molti hotel a Haneda, in ogni terminal. Si consiglia la prenotazione per una sicurezza in più, ma non è obbligatoria. Il Terminal 3 dispone anche di un hotel separato ed estremamente conveniente, che può essere utilizzato esclusivamente da persone in transito o con lunghe soste.

Aeroporto di Narita (NRT)

L’aeroporto di Narita (成田国際空港 Narita Kokusai Kūkō) è il secondo aeroporto internazionale di Tokyo, insieme a Haneda, ed è situato nella prefettura di Chiba, a circa 80 km dai quartieri del centro di Tokyo (come Shinjuku). Il principale inconveniente è la sua distanza da Tokyo rispetto ad Haneda, il che comporta un costo maggiore e tempi più lunghi per il tragitto. Ciononostante, Narita è il principale luogo di arrivi e partenze internazionali della capitale e i suoi voli sono spesso più economici rispetto a Haneda.

Narita è composta da 3 terminal, ognuno dei quali gestisce sia voli nazionali che internazionali. Ci sono poi alcuni aerei specifici che operano da terminal specifici, tuttavia i terminal sono sempre soggetti a modifiche, per cui è bene controllare più volte prima di una partenza o di un arrivo. 

C’è una navetta gratuita che viaggia tra ogni terminal; le linee ferroviarie utilizzate per viaggiare tra Narita e il resto del Giappone possono essere usate anche nello spostamento tra i vari terminal, se necessario.

Terminal partenze all'aeroporto di Narita
Partenze all’aeroporto di Narita.

Controllo Immigrazione e Dogana 

Proprio come a Haneda, le operazioni di ‘immigrazione e dogana a Narita sono estremamente semplici e veloci. L’intero processo a volte può durare anche solo 10 minuti, se non ci sono molti altri viaggiatori che arrivano nello stesso momento. Il reparto immigrazione è suddiviso in file per giapponesi e stranieri e c’è sempre un funzionario a portata di mano pronto ad aiutarti.

La dogana si trova dall’altra parte dell’immigrazione, passato il ritiro bagagli. In alcuni casi i funzionari doganali effettuano controlli casuali di bagagli e merci duty-free, ma in circostanze normali l’ingresso consiste semplicemente nel consegnare al funzionario doganale la scheda di dichiarazione e rispondere a un paio di domande obbligatorie.

Mappe dell’Aeroporto 

Di seguito sono riportati i link alle mappe dei terminali di Narita:

Questo link contiene PDF e guide per ciascuno dei terminal di Narita:

Mappe e Guide di Narita (Tutti i Terminal) 

Fila ai controlli di sicurezza al terminal internazionale dell'aeroporto di Narita
Fila per i controlli di sicurezza al terminal internazionale di Narita.

Cibo e Acquisti 

A Narita ci sono numerosi negozi e ristoranti in tutti e 3 i terminal, che si estendono dalle partenze ai gate e, dall’altra parte, della dogana agli arrivi. Si possono trovare negozi di abbigliamento, oggetti folkloristici giapponesi come statuette e ventagli, cosmetici e medicinali, prodotti alimentari, vari articoli di minimarket, gioielli e articoli elettronici.

Per quanto riguarda il cibo, ci sono varie opzioni sparse in tutto l’aeroporto. Cibo giapponese, cibo cinese, cucina occidentale, molti bar, caffetterie e negozi duty-free che vendono alcolici e profumi. Inoltre Narita, in vero spirito internazionale, ha fatto di tutto per incorporare una vasta scelta di cibo vegetariano e halal nella sua cucina, il che è di enorme conforto per i viaggiatori con restrizioni dietetiche.

Cambio Valuta e Bancomat

Ci sono molti sportelli bancomat e uffici di cambio valuta a Narita, in tutti i terminal sia in partenza che in arrivo.

Gli sportelli per il cambio valuta e il bancomat sono accessibili dal lato della dogana una volta entrati ufficialmente nel paese, insieme a minimarket e vari negozi. Sono disponibili anche se parti da Narita, nel terminal delle partenze. Alcuni bancomat, in particolare Seven Bank (7-Eleven) e JP Bank, funzionano con carte internazionali ed erogano denaro in yen giapponesi. In generale però, è consigliabile prelevare e avere sempre con sé una discreta quantità di contanti, poiché molti negozi in Giappone non accettano carte di credito. Ricordiamo che tenere con sé grandi somme di denaro in Giappone non è pericoloso. Avere con sé contanti fino a 100.000¥ o più non è insolito, sia per i giapponesi sia per i turisti, che spesso hanno bisogno di fare spese notevoli legate al viaggio.

Il cambio di valuta negli aeroporti in Giappone è più complesso di quanto si possa pensare. Ci sono moduli da compilare, indicando l’importo preciso di denaro che viene scambiato, la valuta, per non parlare di una serie di informazioni personali. Tieni presente che valute diverse richiedono moduli separati. A causa della natura rigorosa della gestione del denaro in Giappone, preparati alla fila di attesa che ti aspetta.

Si consiglia fortemente di cambiare i soldi prima di lasciare l’aeroporto. Questo perché all’esterno le opportunità di cambio valuta sono spesso scarse, o comunque più complesse, anche presso le principali banche.

Opzioni Internet 

Chioschi e distributori automatici, una volta oltrepassata la dogana, vendono schede SIM con giga internet variabili. Basta pagare l’importo (contanti o talvolta carte di credito), inserire la carta SIM nel cellulare e seguire le istruzioni di attivazione fornite con la carta. Queste istruzioni sono generalmente offerte in più lingue, incluso l’inglese.

Il “Pocket Wi-Fi” è un’altra opzione comunemente utilizzata dai viaggiatori. Si tratta di una saponetta WiFi che fornisce l’accesso a Internet a più persone, rendendola la scelta ideale per coloro che viaggiano in gruppo. Il modo più semplice per ottenere un pocket Wi-Fi è prenotarne uno online tramite una compagnia come Voyagin. Puoi così eseguire la transazione in lingua inglese e ridurre al minimo il tempo in aeroporto una volta arrivato. Altrimenti è necessario recarsi a uno sportello e firmare un contratto a breve termine, utilizzando una carta di credito per l’acquisto (nel caso in cui il pocket Wi-Fi venga perso o danneggiato). Sono disponibili più pacchetti di dati, proprio come per le carte SIM, sebbene i dati illimitati siano in genere l’opzione più conveniente. I pacchetti possono inoltre essere nazionali o internazionali: questi ultimi se intendi viaggiare fuori dal Giappone e poi tornare indietro, rimanendo connesso a internet per tutta la durata del viaggio.

Tieni presente che spesso il pocket Wi-Fi deve essere restituito direttamente all’aeroporto in cui è stato acquistato. Ciò può essere fatto di persona quando torni in aeroporto per lasciare il Giappone oppure, in alcuni casi, il pocket Wi-Fi può essere spedito da una cassetta delle Poste (il venditore fornirà una busta con indirizzo). Vaglia tutte le opzioni al momento del noleggio, per assicurarti di scegliere quella che funziona meglio per te. Inoltre, alcuni pocket Wi-Fi non sono disponibili per il ritiro sul momento e richiedono la prenotazione con uno o due giorni di anticipo.

Alcuni fornitori, come la G-Call, offrono anche telefoni a noleggio. Si tratta di telefoni a conchiglia (non smartphone) con funzionalità che permettono di inviare messaggi e fare chiamate, nonché accedere ad internet tramite un pacchetto dati. Come per il pocket Wi-Fi, è richiesta una carta di credito per il noleggio.

La G-Call è la migliore opzione a tutto tondo per noleggiare telefoni in Giappone, grazie alla loro relativa flessibilità. Basta compilare una domanda online, ritirare il telefono a uno sportello apposito all’interno dell’aeroporto scelto (Haneda, Narita, Kansai International, Shin-Chitose etc.), quindi restituirlo alla fine del viaggio. Tuttavia, solo Haneda e Narita consentono la restituzione dei telefoni di persona in aeroporto; per tutti gli altri aeroporti e località i telefoni devono essere restituiti tramite posta. La G-Call è inoltre disposta a spedire i telefoni a qualsiasi indirizzo di casa in Giappone per ulteriori 1.000¥ (meno di 10 euro).

Qui il link per noleggiare un telefono online tramite G-Call.

Trasferimento Bagagli 

I servizi di trasferimento bagagli a Narita, proprio come a Haneda, sono ottimi per i viaggiatori che vogliono spedire le valigie in anticipo ai loro hotel (o in aeroporto quando devono lasciare il Giappone).

Sono disponibili numerose opzioni per il trasferimento dei bagagli nelle aree degli arrivi e delle partenze di ogni terminal, gestite da diverse compagnie (Yamato, JAL, ABC). Tutte sono disponibili per richieste e prenotazioni dalle 6:00/7:00 circa fino a mezzanotte, ma differiscono nelle specifiche delle varie politiche di consegna. Alcune società, come la Yamato, sono più flessibili di altre e possono spedire i bagagli a qualsiasi indirizzo in tutto il Giappone.

Controlla il seguente elenco per scoprire qual è l’opzione che fa per te.

Al ritorno, i bagagli possono essere recapitati a Narita e l’operazione varia anche qui da compagnia a compagnia. GPA e Yamato, ancora una volta, sono forse le opzioni più flessibili. È sufficiente infatti portare semplicemente il tuo bagaglio in un punto di riconsegna a Tokyo, senza prenotazione. Questo può essere fatto nella maggior parte degli hotel e dei konbini (minimarket).

Opzioni di Trasporto

Spostarsi da e per Narita può risultare un po’ difficile, ma come per gli altri aeroporti in questa guida le opzioni sono treni, autobus, auto a noleggio e taxi.

Ci sono un certo numero di linee ferroviarie che partono da Narita e ognuna porta a una diversa posizione dell’area di Tokyo. Sarà necessario poi cambiare linea per collegarsi a un altro treno o metropolitana locale (utilizzando la PASMO o la SUICA) per arrivare alla destinazione finale.

Il JR N’EX Narita Express collega Narita con diverse importanti stazioni della linea Yamanote di Tokyo, tra cui la stazione di Tokyo (東京駅), Ikebukuro (池袋), Shinjuku (新宿), e Shinagawa (品川). Le partenze sono a circa 30 minuti l’una dall’altra e, trattandosi di un treno gestito dalla JR, puoi utilizzare il Japan Rail Pass. Poiché il Narita Express si ferma in molte aree turistiche, è l’opzione più gettonata.

Il treno Narita più lussuoso (con Wi-Fi e prese di corrente a bordo), e quindi più costoso, è il Keisei Skyliner. Lo Skyliner richiede l’acquisto di un biglietto separato da usare insieme alla PASMO o la SUICA quando sali e scendi dal treno. Il Keisei Skyliner ha una biglietteria separata situata oltre la dogana e ha anche una serie di stand nelle sue posizioni di collegamento all’interno di Tokyo (per esempio a Ueno e Nippori). È importante sapere che il Japan Rail Pass non copre il Keisei Skyliner.

Ci sono numerosi autobus da e per Narita, molti dei quali locali. Il Narita Airport Shuttle, gestito da Willer, è l’opzione più economica: parte da 1.000 yen se prenotato con più di 24 ore di anticipo. La navetta si collega alla stazione di Osaki (大崎駅), sulla linea JR Yamanote vicino a Shinagawa (品川), già menzionata in precedenza come collegamento a Haneda tramite la linea Keikyu.

Un’altra opzione popolare di autobus è l’Airport Limousine Bus che collega Narita e molti dei principali hotel e snodi dei trasporti di Tokyo. Costa un po’ di più della navetta della Willer, ma può portarti molto più vicino alla destinazione desiderata.

Anche i taxi sono un mezzo disponibile per andare a Tokyo, ma a causa della distanza sono piuttosto costosi e per questo non particolarmente consigliati. Sono disponibili anche auto a noleggio per coloro che hanno la patente di guida internazionale.

Servizi Speciali in Loco 

Narita si occupa soprattutto di viaggi internazionali, perciò offre un paio di servizi speciali piuttosto convenienti per chi viaggia su distanze estremamente lunghe, con pernottamento o anche solo per una lunga sosta.

I terminal 1 e 2 mettono a disposizione stanze diurne che possono essere utilizzate per fare un sonnellino, passare il tempo o anche solo per fare una doccia veloce prima del volo. La procedura per usufruirne è abbastanza semplice (paghi, ottieni un numero e aspetti il tuo turno) e non è richiesta alcuna prenotazione. Il Terminal 2 ha anche un capsule hotel (hotel a capsule) a disposizione per i viaggiatori che desiderano provare una delle sistemazioni più iconiche del Giappone. È disponibile 24 ore su 24 e per un massimo di 9 ore di utilizzo.

Inoltre, si possono visitare diverse gallerie d’arte, come la NAA Art Gallery al terminal 1, e negozi a tema culturale giapponese come la Kabuki Experience Gallery & Shop. L’aeroporto è pieno di art déco e dipinti che aiutano ad abbellire l’ambiente e a trasmettere l’essenza del Giappone ai viaggiatori internazionali.

Narita offre anche la solita gamma di lounge per uso generale e lounge specifiche per le compagnie aeree.

Aeroporto Internazionale del Kansai (KIX)

L’Aeroporto Internazionale del Kansai (関西国際空港 Kansai Kokusai Kūkō) è il principale aeroporto di servizio della città di Osaka (大阪市 Osaka-shi) e della sua prefettura (大阪府 Osaka-fu) nell’area del Kansai, a ovest di Tokyo. Si trova su un’isola artificiale a circa 40 km dalla città.

L’aeroporto è diviso in due terminal: nazionale (Terminal 1) e internazionale (Terminal 2), collegati da una navetta senza conducente che parte ogni 2 minuti (e impiega 7-9 minuti per viaggiare tra i terminal). L’aeroporto ha un’ottima reputazione per il servizio clienti eccellente, in particolare quando si tratta di gestire i bagagli e fornire servizi di consegna degli stessi.

Area partenze all'Aeroporto Internazionale del Kansai
Area partenze dell’Aeroporto Internazionale del Kansai.

Controllo Immigrazione e Dogana 

Proprio come negli altri aeroporti giapponesi, il reparto immigrazione è facile e agevole. I cittadini giapponesi possono procedere attraverso i cancelli automatici, mentre i cittadini stranieri possono seguire le indicazioni degli ufficiali in servizio, consegnare la loro carta di immigrazione ed entrare nel paese senza problemi. La dogana, come al solito, è dall’altra parte rispetto al ritiro bagagli, una volta superati i controlli di immigrazione. I funzionari doganali si riservano il diritto di controllare i bagagli se lo desiderano.

Mappe dell’Aeroporto

Di seguito i link alle mappe dei terminali dell’aeroporto del Kansai:

Cibo e Acquisti 

L’aeroporto del Kansai possiede una vasta gamma di negozi, inclusi quelli di gioielli, libri, prodotti farmaceutici, articoli per bambini, souvenir, prodotti di bellezza, articoli da viaggio (come le valigie) ed elettronica. Questi negozi si trovano in entrambi i terminal, prima e dopo i controlli di sicurezza alle partenze, e alcuni dopo la dogana all’arrivo.

Per quanto riguarda il cibo, l’aeroporto vanta una vasta selezione: caffetterie giapponesi, cinesi e occidentali, bar, fast food e un’area ristorazione con una varietà di altre offerte. Un buon numero di queste opzioni è disponibile fino a tarda notte o al mattino presto, cosa molto apprezzata dai viaggiatori internazionali.

Cambio Valuta e Bancomat

Proprio come negli altri aeroporti in questo elenco, nell’Aeroporto Internazionale di Kansai ci sono molti sportelli automatici e uffici di cambio valuta sparsi in tutta la struttura.

Gli sportelli per il cambio valuta e il bancomat sono accessibili dal lato della dogana una volta entrati ufficialmente nel paese. Alcuni bancomat, in particolare Seven Bank (7-Eleven) e JP Bank, funzionano con carte internazionali ed erogano denaro in yen giapponesi. In generale però, è consigliabile prelevare e avere sempre con sé una discreta quantità di contanti, poiché molti negozi in Giappone non accettano carte di credito. Ricordiamo che tenere con sé grandi somme di denaro in Giappone non è pericoloso. Avere con sé contanti fino a 100.000¥ o più non è insolito, sia per i giapponesi sia per i turisti, che spesso hanno bisogno di fare spese notevoli legate al viaggio.

Il cambio di valuta negli aeroporti giapponesi è più complesso di quanto si possa pensare. Ci sono moduli da compilare, indicando l’importo preciso di denaro che viene scambiato, la valuta, per non parlare di una serie di informazioni personali. Tieni presente che valute diverse richiedono moduli separati. A causa della natura rigorosa della gestione del denaro in Giappone, preparati alla fila di attesa che ti aspetta.

Si consiglia fortemente di cambiare i soldi prima di lasciare l’aeroporto. Questo perché all’esterno le opportunità di cambio valuta sono spesso scarse, o comunque più complesse, anche presso le principali banche.

Opzioni Internet 

Chioschi e distributori automatici, una volta oltrepassata la dogana, vendono schede SIM con giga internet variabili. Basta pagare l’importo (contanti o talvolta carte di credito), inserire la carta SIM nel cellulare e seguire le istruzioni di attivazione fornite con la carta. Queste istruzioni sono generalmente offerte in più lingue, incluso l’inglese.

Il “Pocket Wi-Fi” è un’altra opzione comunemente utilizzata dai viaggiatori. Si tratta di una saponetta WiFi che fornisce l’accesso a Internet a più persone, rendendola la scelta ideale per coloro che viaggiano in gruppo. Il modo più semplice per ottenere un pocket Wi-Fi è prenotarne uno online tramite una compagnia come Voyagin. Puoi così eseguire la transazione in lingua inglese e ridurre al minimo il tempo in aeroporto una volta arrivato. Altrimenti è necessario recarsi a uno sportello e firmare un contratto a breve termine, utilizzando una carta di credito per l’acquisto (nel caso in cui il pocket Wi-Fi venga perso o danneggiato). Sono disponibili più pacchetti di dati, proprio come per le carte SIM, sebbene i dati illimitati siano in genere l’opzione più conveniente. I pacchetti possono inoltre essere nazionali o internazionali: questi ultimi se intendi viaggiare fuori dal Giappone e poi tornare indietro, rimanendo connesso a internet per tutta la durata del viaggio.

Tieni presente che spesso il pocket Wi-Fi deve essere restituito direttamente all’aeroporto in cui è stato acquistato. Ciò può essere fatto di persona quando torni in aeroporto per lasciare il Giappone oppure, in alcuni casi, il pocket Wi-Fi può essere spedito da una cassetta delle Poste (il venditore fornirà una busta con indirizzo). Vaglia tutte le opzioni al momento del noleggio, per assicurarti di scegliere quella che funziona meglio per te. Inoltre, alcuni pocket Wi-Fi non sono disponibili per il ritiro sul momento e richiedono la prenotazione con uno o due giorni di anticipo.

Alcuni fornitori, come la G-Call, offrono anche telefoni a noleggio. Si tratta di telefoni a conchiglia (non smartphone) con funzionalità che permettono di inviare messaggi e fare chiamate, nonché accedere ad internet tramite un pacchetto dati. Come per il pocket Wi-Fi, è richiesta una carta di credito per il noleggio.

La G-Call è la migliore opzione a tutto tondo per noleggiare telefoni in Giappone, grazie alla loro relativa flessibilità. Basta compilare una domanda online, ritirare il telefono a uno sportello designato all’interno dell’aeroporto scelto (Haneda, Narita, Kansai International, Shin-Chitose etc.), quindi restituirlo alla fine del viaggio. Tuttavia, solo Haneda e Narita consentono la restituzione dei telefoni di persona in aeroporto; per tutti gli altri aeroporti e località i telefoni devono essere restituiti tramite posta. La G-Call è inoltre disposta a spedire i telefoni a qualsiasi indirizzo di casa in Giappone per ulteriori 1.000¥ (meno di 10 euro).

Qui il link per noleggiare un telefono online tramite G-Call.

Trasferimento Bagagli 

L’aeroporto di Kansai offre opzioni di trasferimento bagagli identiche a quelle di Haneda, incentrate sui servizi di consegna JAL. Esiste anche un servizio di trasporto regionale chiamato Kansai Airport Baggage Service con orari e politiche di prenotazione simili a quelle di JAL. Ci sono inoltre alcune opzioni aggiuntive di spedizione pacchi offerte dai konbini Lawson e Seven Eleven e dagli uffici postali, ma sono solo per pacchi di piccole dimensioni.

Opzioni Trasporto

L’aeroporto del Kansai si trova su un’isola, quindi le opzioni per il trasporto da e per l’aeroporto sono più limitate. In un certo senso questo rende il viaggio più facile, ma in ogni caso è necessaria una pianificazione anticipata.

Le due navette disponibili dall’aeroporto –  Yasaka Kanku e Skygate – possono lasciarti ovunque tu voglia e possono essere condivise con altri passeggeri, ma richiedono una prenotazione per telefono almeno due giorni prima.

Il Limousine Bus dell’aeroporto non richiede l’acquisto anticipato dei biglietti e lascia i passeggeri in destinazioni specifiche all’interno del Kansai (Osaka, Kyoto, Nara, Hyogo, Wakayama) e nelle aree circostanti (Okayama e Kagawa, nello Shikoku). Se desideri collegarti a ulteriori opzioni di trasporto, esiste anche un traghetto ad alta velocità che porta all’aeroporto di Kobe (UKB) attraverso la baia di Osaka in 30 minuti.

Ci sono numerosi treni che vanno e vengono dall’aeroporto del Kansai e molti sono treni JR, perfetti quindi se hai acquistato un Japan Rail Pass. I treni viaggiano da e per stazioni vicine come Osaka (大阪駅), Kyoto (京都駅), Shin-Osaka (新大阪駅), Maibara (米原駅), Wakayama (和歌山駅), e Hineno (日根野駅). Il più facile da usare è il treno Airport Express HARUKA, ma tieni presente che arriva solo fino al terminal 1 e da lì dovrai prendere la navetta per il terminal 2.

L’orario completo dei treni lo puoi trovare qui.

Infine, sono disponibili auto a noleggio per coloro che desiderano guidare da soli.

Treno all'Aeroporto Internazionale del Kansai
Un treno in partenza dall’Aeroporto Internazionale del Kansai.

Servizi Speciali in Loco 

Questo aeroporto non possiede molti servizi in loco particolari, ma ha una vasta gamma di strutture standard di alta qualità. C’è una clinica aperta dalle 9:00 alle 17:00 per problemi medici, un dentista aperto dalle 10:30 alle 19:00 (chiuso giovedì, domeniche e festivi), una sala massaggi, docce a gettoni, lounge, una sala preghiera, un hotel per animali domestici e strutture di accesso senza barriere per chi è in sedia a rotelle o ha altri bisogni speciali.

I più degni di nota, tuttavia, sono i servizi per il business. L’aeroporto dispone di diverse sale conferenze, una business lounge, un business center con fotocopiatrice, fax, ecc. e stanze VIP disponibili per il noleggio.

C’è anche un hotel collegato all’aeroporto, disponibile 24 ore con o senza prenotazione.

Aeroporto di Shin-Chitose (CTS)

In confronto agli altri aeroporti in Giappone, Shin-Chitose (新千歳空港, Shin-Chitose kūkō) è molto più piccolo, ma comunque ancora molto frequentato. È l’unico aeroporto internazionale dell’Hokkaido (北海道) ed è anche il più vicino all’area metropolitana di Sapporo (札幌). L’aeroporto è noto per la sua atmosfera accogliente, le numerose alternative per il cibo e una serie di servizi particolari.

Shin-Chitose è diviso in due terminal – nazionale e internazionale – collegati da una rampa aerea che ospita vari negozi. Grazie a questa disposizione, l’intero aeroporto è percorribile a piedi e alcuni servizi offerti in un terminal possono essere facilmente accessibili dall’altro. Tieni inoltre presente che Shin-Chitose limita il numero di voli tra le 22:00 e le 7:00, quindi potrebbero esserci opzioni di emissione biglietti più limitate durante quella fascia oraria.

Area partenze all'Aeroporto di Shin-Chitose
Area partenze all’Aeroporto di Shin-Chitose.

Controllo Immigrazione e Dogana 

Fedele alla reputazione della regione, Shin-Chitose è un luogo rilassato e alla mano, ma gestito in modo assolutamente efficiente. Anche quando l’aeroporto è pieno, le operazioni per il controllo immigrazione tendono a essere comunque molto rapide. Le file separano giapponesi e stranieri, come al solito, e gli assistenti aeroportuali sono sempre a disposizione per aiutare i viaggiatori a raggiungere il loro posto corretto. Anche la dogana tende a procedere in modo fluido.

Mappe dell’Aeroporto 

Ecco i link ai diversi livelli di Shin-Chitose:

Cibo e Acquisti 

A causa delle sue dimensioni ridotte, Shin-Chitose non ha una sovrabbondanza di scelte per quanto riguarda lo shopping, ma ha comunque una gamma completa di negozi di souvenir, abbigliamento, minimarket e negozi di oggetti tipici dell’Hokkaido.

Le alternative per il cibo, invece, sono piuttosto notevoli. C’è una grande varietà di cibo giapponese, cibo occidentale, bar, caffetterie. Oltre a questo, una catena di locali che servono ramen chiamata “Hokkaido noodle hall” e, naturalmente, ristoranti che servono specialità dell’Hokkaido. Shin-Chitose è in qualche modo molto rinomato per il suo cibo (oltre ai suoi servizi peculiari), al punto che alcuni viaggiatori trascorrono volontariamente del tempo in più in aeroporto come parte della loro vacanza.

Cambio Valuta e Bancomat 

Proprio come negli altri aeroporti in questo elenco, a Shin-Chitose ci sono molti sportelli automatici e uffici di cambio valuta, in entrambi i terminal. 

Gli sportelli per il cambio valuta e i bancomat sono accessibili dal lato della dogana una volta entrati ufficialmente nel paese. Alcuni bancomat, in particolare Seven Bank (7-Eleven) e JP Bank, funzionano con carte internazionali ed erogano denaro in yen giapponesi. In generale, però, è consigliabile prelevare e avere sempre con sé una discreta quantità di contanti, poiché molti negozi in Giappone non accettano carte di credito. Ricordiamo che tenere con sé grandi somme di denaro in Giappone non è pericoloso. Avere con sé contanti fino a 100.000¥ o più non è insolito, sia per i giapponesi sia per i turisti, che spesso hanno bisogno di fare spese notevoli legate al viaggio..

Il cambio di valuta negli aeroporti giapponesi è più complesso di quanto si possa pensare. Ci sono moduli da compilare, indicando l’importo preciso di denaro che viene scambiato, la valuta, per non parlare di una serie di informazioni personali. Tieni presente che valute diverse richiedono moduli separati. A causa della natura rigorosa della gestione del denaro in Giappone, preparati alla fila di attesa che ti aspetta.

Si consiglia fortemente di cambiare i soldi prima di lasciare l’aeroporto. Questo perché all’esterno le opportunità di cambio valuta sono spesso scarse, o comunque più complesse, anche presso le principali banche.

Opzioni Internet 

Chioschi e distributori automatici, una volta oltrepassata la dogana, vendono schede SIM con giga internet variabili. Basta pagare l’importo (contanti o talvolta carte di credito), inserire la carta SIM nel cellulare e seguire le istruzioni di attivazione fornite con la carta. Queste istruzioni sono generalmente offerte in più lingue, incluso l’inglese.

Il “Pocket Wi-Fi” è un’altra opzione comunemente utilizzata dai viaggiatori. Si tratta di una saponetta WiFi che fornisce l’accesso a Internet a più persone, rendendola la scelta ideale per coloro che viaggiano in gruppo. Il modo più semplice per ottenere un pocket Wi-Fi è prenotarne uno online tramite una compagnia come Voyagin. Così puoi infatti eseguire la transazione in lingua inglese e ridurre al minimo il tempo in aeroporto una volta arrivato. Altrimenti è necessario recarsi a uno sportello e firmare un contratto a breve termine, utilizzando una carta di credito per l’acquisto (nel caso in cui il pocket Wi-Fi venga perso o danneggiato). Sono disponibili più pacchetti di dati, proprio come per le carte SIM, sebbene i dati illimitati siano in genere l’opzione più conveniente. I pacchetti possono inoltre essere nazionali o internazionali: questi ultimi se intendi viaggiare fuori dal Giappone e poi tornare indietro, rimanendo connesso a internet per tutta la durata del viaggio.

Tieni presente che spesso il pocket Wi-Fi deve essere restituito direttamente all’aeroporto in cui è stato acquistato. Questo può essere fatto di persona quando torni in aeroporto per lasciare il Giappone oppure, in alcuni casi, il pocket Wi-Fi può essere spedito da una cassetta delle Poste (il venditore fornirà una busta con indirizzo). Vaglia tutte le opzioni al momento del noleggio, per assicurarti di scegliere quella che meglio funziona per te. Inoltre, alcuni pocket Wi-Fi non sono disponibili per il ritiro sul momento e richiedono la prenotazione con uno o due giorni di anticipo.

Alcuni fornitori, come la G-Call, offrono anche telefoni a noleggio. Si tratta di telefoni a conchiglia (non smartphone) con funzionalità che permettono di inviare messaggi e fare chiamate, nonché accedere ad internet tramite un pacchetto dati. Come per il pocket Wi-Fi, è richiesta una carta di credito per il noleggio.

La G-Call è la migliore opzione a tutto tondo per noleggiare telefoni in Giappone, grazie alla loro relativa flessibilità. Basta compilare una domanda online, ritirare il telefono a uno sportello designato all’interno dell’aeroporto scelto (Haneda, Narita, Kansai International, Shin-Chitose etc.), quindi restituirlo alla fine del viaggio. Tuttavia, solo Haneda e Narita consentono la restituzione dei telefoni di persona in aeroporto; per tutti gli altri aeroporti e località i telefoni devono essere restituiti tramite posta. La G-Call è inoltre disposta a spedire i telefoni a qualsiasi indirizzo di casa in Giappone per ulteriori 1.000¥ (meno di 10 euro).

Qui il link per noleggiare un telefono online tramite G-Call.

Negozi duty-free e aree ristoro all'aeroporto di Shin-Chitose
Aree ristoro e Duty Free all’aeroporto di Shin-Chitose.

Trasferimento Bagagli

La spedizione dei bagagli è più fluida a Shin-Chitose rispetto agli altri aeroporti. Ogni terminal ha due punti di ritiro e due di consegna aperti fino alle 20:00. Questi servizi non si basano su un’agenzia specifica, ma collaborano con varie società di consegna. Basta scegliere l’indirizzo, compilare gli appositi documenti e attendere di ricevere il bagaglio. Tieni presente che l’Hokkaido è una regione molto estesa, perciò ci sono vincoli di tempo più ristretti per le consegne, dato che i conducenti devono percorrere distanze più lunghe.

Per rispedire il bagaglio a Shin-Chitose è necessario usare la stessa compagnia selezionata per la consegna. Una buona idea è ottenere le informazioni di recapito dell’agenzia al momento della consegna dall’aeroporto e poi semplicemente contattarla quando devi tornare in aeroporto e lasciare i bagagli da spedire a Shin-Chitose in un luogo concordato.

Opzioni Trasporto 

Ci sono una serie di opzioni per il trasporto da e per Shin-Chitose, inclusi autobus, treno e le solite opzioni di noleggio auto e taxi. La maggior parte delle linee di autobus da entrambi i terminal va in diversi luoghi di Sapporo, comprese le mete turistiche più comuni, come i Beer Garden, oppure diverse città più piccole, come Chitose (千歳) o Tomakomai (苫小牧), o importanti località sciistiche.

I treni da e per Shin-Chitose sono più facili da usare rispetto agli altri aeroporti. C’è una linea la linea Chitose – che va dall’aeroporto a varie velocità verso diverse città, tra cui Hakodate, Asahikawa e Sapporo. Si tratta di una linea JR, quindi puoi utilizzare sia una carta IC come la Suica che il  Japan Rail Pass.

Sono anche disponibili taxi e auto a noleggio. Date le dimensioni dell’Hokkaido e la conseguente distanza tra le varie città, i taxi potrebbero essere estremamente costosi. A meno che tu non stia a Chitose o nelle vicinanze, te li sconsigliamo caldamente. Le auto a noleggio, invece, sono un’ottima opzione, poiché consentono l’accesso ad aree altrimenti difficili da raggiungere a un costo molto inferiore.

Servizi Speciali in Loco

Oltre ai servizi tipici, come lounge e poltrone massaggianti, Shin-Chitose dispone di alcuni servizi speciali che lo distinguono dai suoi “colleghi”.

Il suo terminal internazionale dispone di una sala di preghiera (uomini e donne separati), nonché di uno spogliatoio generale a cui chiunque può accedere gratuitamente, separato dai servizi igienici. Dispone inoltre di una “saletta di riposo” con letto e lavandino per persone che si sentono poco bene o affaticate. Similmente, il terminal nazionale dispone di una nursery per chi viaggia con neonati e bambini piccoli e di un‘area per ciclisti con rastrelliere dove legare le biciclette.

Non mancano altri servizi che potremmo definire incredibili per un aeroporto. Shin-Chitose infatti ha parchi di divertimento al coperto per bambiniDoraemon Sky Park e Hello Kitty Happy Flight (con tariffe d’ingresso moderate) , un museo di storia dell’aeroporto, un cinema con tre sale e schermi 3D, un onsen all’aperto (con spa e area balneare in comune, in stile giapponese) e la Royce Chocolate World Factory, dove è possibile assistere alla produzione del cioccolato.

Come puoi vedere, gli aeroporti internazionali in Giappone sono un perfetto primo assaggio della comodità e dell’efficienza del Paese stesso. Ci auguriamo che questa guida ti aiuti a trovare la strada senza intoppi, arrivando e tornando a casa dal Giappone.

Tradotto da Chiara Campanile

Richard Milner

Richard Milner

Richard Milner è un autore, giornalista ed educatore permanente nato negli USA e residente a Tokyo, dove lavora come docente di lingua inglese. Si è laureato in Psicologia e Digital Creative Media e negli anni si è dedicato anche all'intrattenimento e all'ambito della salute mentale. In genere, lo potete trovare immerso nella lettura o in pantaloncini corti mentre attacca bottone con la popolazione locale in vari continenti.

richardmilnerauthor.com

Rispondi