Per via della ricca e articolata storia religiosa giapponese, molti eventi annuali ebbero origine, e vengono tutt’ora celebrati, come opportunità per ringraziare o placare le divinità. I festival continuano ad essere ampiamente diffusi, sia nelle grandi città che nei piccoli quartieri. La storia recente ha inoltre introdotto nuovi eventi nel Paese: festività nazionali e altre celebrazioni portate in Giappone dalle altre culture.

In primo piano

Festival

Durante tutto l’anno vengono celebrati diversi festival in Giappone, detti matsuri, ma i più famosi sono quelli che si tengono in estate e in autunno, mesi di raccolta nei tempi antichi. I matsuri sono eventi della comunità, un’occasione per riunirsi e divertirsi in un ambiente adatto alle famiglie. Molti festival affondano le loro radici nelle cerimonie religiose shintoiste e buddiste, anche se al giorno d’oggi tali connessioni sono più tradizionali che spirituali.

Molti dei festival più accessibili ai turisti avvengono in agosto, il mese dell’Obon, festività in cui si onorano i propri antenati. L’Obon viene celebrato con la danza e per l’occasione molti quartieri ospitano i loro piccoli matsuri dove le persone possono indossare il proprio yukata estivo e gustare cibi come gli yakitori やきとり (spiedini di pollo), banane ricoperte di cioccolato e il rinfrescante kakigori かき氷: ghiaccio tritato con dello sciroppo dolce versato sopra. Sia gli abitanti locali che gli stranieri possono partecipare alle danze, che possono essere molto semplici o decisamente più impegnative.

Ci sono poi festival più rari e particolari che si svolgono in varie città di campagna: festival del fuoco, festival della neve, e addirittura festival di combattimento. Sono meno conosciuti ma non per questo meno affascinanti. Non importa in quale periodo dell’anno tu venga in Giappone, troverai sicuramente un bel matsuri a cui partecipare! 

Festività nazionali

Ci sono 16 festività nazionali in Giappone, distribuite durante tutto l’anno. Consigliamo ai viaggiatori di prendere nota dei due periodi in cui è preferibile non visitare il Giappone. La Golden Week (Settimana d’oro) è un insieme di 4 festività nazionali nell’arco di 7 giorni, tra fine aprile e inizio maggio. I giapponesi usano spesso questo periodo per trascorrere una settimana di vacanza, rendendo le destinazioni più popolari affollate e costose da visitare. Le vacanze di Capodanno tradizionalmente cadono dall’1 al 4 gennaio. Molti piccoli negozi e ristoranti sono chiusi per l’occasione, così come alcune attrazioni turistiche, per cui bisogna fare attenzione quando si pianifica di visitare il Giappone in questi periodi dell’anno.

Inoltre è utile sapere che musei e attrazioni pubbliche sono spesso chiusi il lunedì, tranne quando una festività cade proprio di lunedì: in quel caso, infatti, saranno aperti per quel giorno e resteranno chiusi quello successivo (martedì).

Altre festività

Molte festività occidentali si sono recentemente diffuse anche in Giappone, sebbene non ufficialmente. Halloween è la più famosa tra quelle importate: in alcuni quartieri come Shibuya a Tokyo attira folle così grandi che la polizia ha recentemente vietato il consumo di alcol per ragioni di sicurezza. Il Natale è un’altra festività non ufficiale, ma diversamente dall’Occidente qui viene considerata più come un appuntamento serale per le coppie di innamorati (simile a San Valentino).

Il modo di celebrare le feste occidentali in Giappone potrebbe in effetti apparirti molto diverso da ciò a cui sei abituato e risultare strano, ma anche divertente. Perciò non aver paura di avventurarti in occasione di una festività occidentale in Giappone: vai e scopri come festeggiano i locali! 

Dance Festivals

Articoli recenti


Starbucks è, senza dubbio, un'istituzione molto amata in Giappone. Nei quasi vent'anni da quando la prima sede giapponese della catena
Non è raro che le sottoculture giapponesi si espandano oltreoceano per poi esplodere in Occidente. Manga, anime e videogiochi sono
Era impossibile ignorare le suggestioni cyberpunk o fantascientifiche quando ci si trovava di fronte alla leggendaria Nakagin Capsule Tower. È
Era il 2014 quando una giovane pop star dai lunghi codini celesti apriva il tour ArtRave: The Artpop Ball dell'artista
Una delle maggiori preoccupazioni di chi viaggia per la prima volta in Giappone è: saprò cavarmela anche senza conoscere la
Con una media di 485 cm di nevicate all'anno, l'Hokkaido è il paese dei balocchi per gli appassionati di sci
Nei freddi mesi invernali, quando la neve farinosa ricopre il terreno, gli appassionati di sci e snowboard si riversano in
Chi segue manga, anime o serie tv giapponesi avrà sicuramente già sentito nominare la parola senpai. Significa una persona che
Famosa per la sua neve soffice e farinosa, altrimenti nota come Japow (abbreviazione di "Japan Powder"), l’isola di Hokkaido è
La Nakasendo (中山道) è una delle 5 antiche strade del Giappone (五街道, Gokaido) usate durante il periodo Edo (1603-1868). Frequentemente