fbpx Skip to main content

Ho finalmente fatto pace con l’idea di sopportare ogni anno una lunga attesa per l’arrivo del foliage in Giappone, altrimenti noto come stagione del koyo (紅葉), il mio periodo preferito dell’anno. Una volta conclusa, in aprile, la famosa stagione dei sakura, le cose cominciano a peggiorare dal punto di vista meteorologico. Prima arriva la stagione delle piogge, che dura dall’inizio di giugno fino alla fine di luglio, seguita da un’estate soffocante e umida, che mi fa quasi sentire la mancanza delle giornate costantemente piovose. Ma quando arriva l’autunno, tutta quell’attesa viene finalmente ripagata. Noi che viviamo in Giappone abbiamo infatti quasi quattro mesi di tempo relativamente asciutto e piacevole per goderci il colorato spettacolo della stagione autunnale del koyo.

Cos’è la Stagione del Koyo in Giappone?

Molte persone conoscono la stagione dei sakura in Giappone, mentre quella delle foglie autunnali, la mia preferita, altrettanto affascinante e ancora più colorata, è spesso messa in ombra dai ciliegi, che attirano più attenzione. Kōyō in giapponese significa letteralmente “foglie rosse” se scritto con i kanji 紅葉 o “foglie gialle” se scritto 黄葉. Se i sakura segnano l’inizio della primavera, la stagione del koyo fa da ponte tra l’estate umida del Giappone e il suo inverno.

Qual è il Periodo Migliore per Vedere i Colori Autunnali in Giappone?

Consiglio spesso alle persone di visitare il Giappone durante la stagione dei colori autunnali, per trovare un clima migliore e relativamente meno folla rispetto alla più famosa primavera. Il tempo durante l’autunno in Giappone è solitamente bello e abbastanza asciutto per le attività all’aperto. La mia eccitazione per il periodo del koyo è così alta che spesso pianifico i miei impegni lavorativi di ottobre e novembre in modo da dare priorità al godermi la stagione e viaggiare il più possibile, scoprendo i punti migliori per ammirare le foglie autunnali. Le passeggiate giornaliere per osservare i cambiamenti che le foglie attraversano giorno per giorno durante la stagione del foliage sono la mia attività all’aperto preferita in Giappone.

L’autunno, quando le foglie si colorano, è una delle stagioni migliori per visitare il Giappone.

La stagione del foliage in Giappone di solito inizia già a settembre nell’isola più a nord – Hokkaido – e dura fino a metà dicembre nelle regioni di Kanto e Kansai, dove i colori spesso si ammirano nella seconda parte di novembre. Esiste un calendario online aggiornato regolarmente con le previsioni sui momenti migliori per vedere i colori autunnali in tutto il Giappone, in base alla prefettura e alle località più conosciute per ammirarli. Queste previsioni sono quasi come una bibbia per me e mi aiutano a pianificare i miei “viaggi di esplorazione del foliage autunnale”.

Le mie Mete Preferite, in Città e in Campagna, per Ammirare i Colori delle Foglie Autunnali in Giappone

Per la maggior parte dei miei viaggi scelgo mete rurali e naturali, ma durante la stagione del foliage mi piace soprattutto passare del tempo nelle mie città giapponesi preferite. I grandi parchi, i templi con i loro giardini e gli eventi di illuminazione rendono le città uno dei posti migliori per un’esperienza affascinante di osservazione dei colori delle foglie. Di conseguenza, pianifico i miei viaggi autunnali in modo da visitare sia aree rurali che città, per ottenere il massimo dalla stagione del koyo.

Nikko: Antichi Templi, Cascate e Sentieri tra le Foglie Colorate

Nikko (日光), situata nella prefettura di Tochigi nel Kanto, è conosciuta soprattutto per il suo centro storico e gli antichi templi ed è una popolare meta culturale per i visitatori giapponesi e stranieri. Ufficialmente designata come parco nazionale, è una delle mie destinazioni all’aperto preferite in Giappone. Cerco di visitare la regione ogni anno a metà ottobre, quando la zona di Oku-Nikko (奥日光, che significa “parte interna di Nikko”) dà il benvenuto ai colori autunnali prima della maggior parte del resto del Kanto, compresa Tokyo.

All’ingresso di Yunoko Onsen, le cascate Yudaki accolgono chi visita Nikko.

Nikko è facilmente accessibile come gita di un giorno da Tokyo, ma spesso trascorro la notte lì per guadagnare tempo. Si tratta di un vasto parco nazionale che ospita un’ampia rete di sentieri escursionistici, cascate caratteristiche come quelle di Kegon (e altre cascate più piccole, ma altrettanto belle), e le due distese paludose di Senjogahara e Odashirogahara.

A Nikko in autunno sembra spesso di essere nel paese delle meraviglie.

Spesso inizio la mia passeggiata alle cascate Ryuzu, per coprire le zone con il miglior scenario autunnale. Queste cascate gemelle non sono così alte come altre nel parco, ma offrono una vista perfetta quando sono circondate dai colori vibranti dell’autunno. Il mio sentiero preferito a Oku-Nikko va oltre le cascate Ryuzu e conduce in una zona boschiva. Passa poi da Senjogahara – uno dei più estesi altopiani paludosi del Giappone – e termina a Yunoko Onsen. Appena prima di entrare a Yunoko Onsen c’è una deviazione molto breve per la cascata Yudaki: consiglio di non tralasciarla, specialmente durante l’autunno.

Potete fare riferimento alla Nikko Official Guide per avere una mappa delle escursioni della zona di Oku-Nikko, completa di descrizioni dei percorsi. Poiché il meteo spesso influisce sulle condizioni dei sentieri, si consiglia di controllare quali sono accessibili presso il Nikko Tourist Information Center, situato nella stazione ferroviaria di Tobu-Nikko.

Momento migliore per il foliage: nell’area di Oku-Nikko, i colori autunnali raggiungono il picco a metà ottobre.
Trasporti: il Nikko Pass All Area è un utile pass che copre il viaggio in treno da Asakusa a Nikko e quello in autobus per spostarsi nella zona di Nikko. Il pass è valido per quattro giorni e costa attualmente 4.600 yen. È disponibile per i titolari di passaporto straniero, compresi i residenti stranieri in Giappone.

Kanazawa: i Colori dell’Autunno in Uno dei Più Bei Giardini del Giappone

Invidio chiunque di voi non sia ancora stato a Kanazawa (金沢), perché vi aspetta una piacevole sorpresa. Durante la mia prima visita a questa città nella prefettura di Ishikawa, il mio programma iniziale di due giorni si è trasformato in una permanenza di dieci giorni. Con i suoi musei storici e moderni, una buona gamma di posti in cui mangiare, l’ampia scelta di alloggi di stile, e l’atmosfera della città vecchia che affonda le sue radici nel periodo dei samurai, Kanazawa sembra il meglio di Kyoto e Tokyo messi insieme, ma con meno folla. All’epoca della mia prima visita, non vivevo ancora in Giappone e sapevo molto poco dell’autunno giapponese. Perciò, mi aveva piacevolmente sorpreso trovare la città ancora molto colorata all’inizio di dicembre, che è già considerato inverno nella maggior parte delle destinazioni dell’emisfero nord.

Uno dei posti migliori per sperimentare i colori autunnali di Kanazawa è il Giardino Kenrokuen (兼六園), considerato uno dei più bei giardini del Giappone. Durante la stagione del koyo, che inizia a metà novembre, il giardino e i suoi laghetti vengono illuminati di notte. Anche se l’illuminazione aggiunge un tocco magico alla bellezza dei giardini, preferisco comunque ammirare i colori autunnali alla luce del sole, che dona calore alle tinte. Il castello di Kanazawa è un’attrazione famosa a prescindere dalla stagione ed è un altro posto meraviglioso per osservare i colori autunnali. Il mio preferito, tuttavia, rimane il Museo D. T. Suzuki. Il museo è dedicato alla vita e alle opere del filosofo buddista Suzuki Daisetsu Teitaro, nato a Kanazawa. È un eccellente esempio di architettura modernista e il suo giardino sul retro è il mio posto preferito per il foliage a Kanazawa.

Momento migliore per il foliage: da metà novembre ai primi di dicembre.
Trasporti: la linea diretta dello Shinkansen da Tokyo a Kanazawa conduce ovunque in un tempo comprese tra le 2 ore e mezza e le 3 ore.

Kamikochi: il Paradiso delle Escursioni tra i Colori Autunnali in Giappone

Kamikochi (上高地) – un paradiso escursionistico nella prefettura di Nagano – è di una bellezza quasi imbarazzante nel periodo dei colori autunnali. La zona ospita alcune delle montagne più alte del Giappone, che ti sovrastano con le loro cime spesso coperte di neve. Kamikochi, situata nel Parco Nazionale di Chubu Sangaku, offre sia sentieri facili e a bassa quota per coloro che vogliono ammirare i colori autunnali senza fare troppa fatica, o sfide verticali per gli scalatori più esperti.

A Kamikochi, i colori autunnali cominciano a vedersi all’inizio di settembre sulle cime e raggiungono le altitudini inferiori entro la fine di ottobre. È una meta popolare per gli appassionati di foliage e, quindi, un luogo spesso affollato durante la stagione. Ma vale comunque la pena visitarlo. Una volta posati gli occhi sul Ponte Kappa con le cime colorate delle Alpi giapponesi sullo sfondo, è facile dimenticare la folla.

Momento migliore per il foliage: da settembre ai primi di novembre, a seconda dell’altitudine.
Trasporti: ci sono pullman notturni diretti che viaggiano da Tokyo a Kamikochi. Per chi preferisce il treno, è possibile arrivare fino a Matsumoto e poi prendere un autobus per Kamikochi. Ulteriori informazioni su come arrivare e spostarsi a Kamikochi.

Tohoku: uno Scenario Naturale Incontaminato in Giappone

Il Tohoku (東北) è giustamente considerato una delle migliori regioni per sperimentare la natura incontaminata in Giappone, e quindi una delle migliori destinazioni per godere del koyo nel Paese. Situato direttamente a sud dello Hokkaido, il Tohoku ospita sei prefetture: Aomori, Akita, Iwate, Miyagi, Fukushima e Yamagata. Ciascuna racchiude numerosi luoghi che offrono un’esperienza unica per ammirare i colori autunnali del fogliame.

Il Tohoku e le sue sei prefetture riuniscono alcune delle migliori mete per ammirare il foliage in Giappone.

I miei preferiti sono il torrente Oirase nella prefettura di Aomori, la zona di Nyuto Onsen ad Akita e il monte Nakano Momiji ad Aomori. Date le grandi dimensioni della regione, i colori autunnali possono iniziare a essere visibili già i primi di ottobre nelle prefetture del nord e terminare a metà novembre nelle regioni del sud.

Momento migliore per il foliage: la stagione del koyo inizia i primi di ottobre nelle prefetture settentrionali e dura fino a metà novembre nelle prefetture meridionali. Fate riferimento alle previsioni autunnali per ogni prefettura sul sito dell’Agenzia Meteorologica.
Trasporti: il Tohoku è servito da numerosi aeroporti e Shinkansen, che rendono facile raggiungere le sei prefetture dalle stazioni principali come Tokyo. Viaggiando in Shinkansen, ci vogliono dalle tre alle cinque ore per arrivare nelle prefetture di Aomori, Akita, Iwate, Miyagi, Fukushima e Yamagata.

Kyoto: una Meta Elegante per il Foliage Autunnale nell’Antica Capitale

Mi rattrista che al giorno d’oggi sia impossibile parlare di Kyoto senza che qualcuno menzioni il temuto sovraffollamento turistico. Tuttavia, nonostante tutti i problemi dovuti all’aumento dei turisti, rimane una città meravigliosa e una meta classica che non passerà mai di moda, almeno non per me.

Con i suoi parchi e le centinaia di templi dai giardini unici, Kyoto è una delle migliori destinazioni per ammirare il foliage in Giappone. La città, che è già una delle più eleganti nel mondo, diventa ancora più affascinante con il tocco dei colori autunnali.

Durante le mie visite per osservare il fogliame a Kyoto, spesso inizio le giornate con passeggiate lunghe ore al Parco del Palazzo Imperiale. Questo giardino spazioso nel centro della città è tra le mie mete preferite per il koyo, non solo a Kyoto ma in tutto il Giappone. Mi piace davvero perdermi tra i colori mentre assisto alla routine quotidiana degli abitanti. La mia attività preferita è osservare i locali che attraversano il parco in bicicletta per andare al lavoro, nei loro completi da ufficio. Spesso non possono resistere alla bellezza delle tinte autunnali e scendono dalla bicicletta per scattare delle foto e godersi lo spettacolo.

L’elegante tempio Enkou-ji (圓光寺) è un altro dei miei preferiti a Kyoto in autunno. È meglio visitarlo la mattina presto (e con una prenotazione anticipata durante la stagione del koyo). Nelle mie visite autunnali a Kyoto, spesso mi reco più volte anche al tempio Kodai-ji (高台寺).

Momento migliore per il foliage: da metà novembre ai primi di dicembre.
Trasporti: raggiungibile da Tokyo con lo Shinkansen in meno di due ore e mezza.

Tokyo: il Meglio del Foliage nella Capitale del Giappone

Tokyo si può raramente definire una meta “sottovalutata”, ma penso che lo sia in termini di colori autunnali. La metropoli è sede di vasti parchi che ospitano centinaia di alberi antichi e ben cresciuti, ognuno dei quali offre una diversa esperienza visiva.

Lo Showa Memorial Park si tinge di giallo un po’ prima rispetto agli altri parchi di Tokyo.

Lo Showa Memorial Park (Showa Kinen Koen, 昭和記念公園), che accoglie il mutamento nei colori un po’ prima della maggior parte degli altri parchi di Tokyo, all’inizio di novembre, è famoso per il suo viale fiancheggiato da decine di alberi di ginkgo. È bello tanto quanto il più famoso viale di ginkgo Jingu Gaien, situato nel quartiere Aoyama di Tokyo.

Shinjuku Gyoen al mattino presto, in autunno.

Il mio posto preferito per vedere i colori autunnali a Tokyo è Shinjuku Gyoen (新宿御苑). È uno dei parchi più conosciuti, ma inaspettatamente offre una delle esperienze più intime, se si sceglie la mattina presto per visitarlo. Il parco Mizumoto (水元公園) a Katsushika è invece il più grande parco di Tokyo e un altro dei miei preferiti per il foliage nella capitale. È così grande che si può facilmente fingere di essere in un parco nazionale e non in una delle città più grandi e trafficate del mondo.

Momento migliore per il foliage: da metà novembre ai primi di dicembre.
Trasporti: trattandosi della città più collegata del Giappone, è facilmente raggiungibile tramite Shinkansen, aereo o autobus.

Come Raggiungere le Migliori Mete per il Foliage in Giappone

Molte di queste destinazioni per il foliage sono facilmente accessibili tramite lo Shinkansen da e per Kyoto, Kanazawa e Tokyo, o tramite treni speciali per Nikko. Per le mete nel Tohoku e per Kamikochi, le opzioni più comuni sono i pullman diretti che viaggiano di notte o una combinazione di treno e autobus.

Esistono molti posti dove ammirare i colori autunnali in Giappone, e la mia lista di preferiti continua a crescere stagione dopo stagione. Se il mio amore per l’autunno probabilmente è ormai evidente, ho aspettato fino alla fine dell’articolo per farvi la mia più grande confessione. Rinuncerei volentieri all’intera stagione dei sakura se in cambio potessimo prolungare la stagione del koyo in Giappone.

Tradotto da Stefania Da Pont

Burcu Basar

Burcu Basar

Mi chiamo Burcu. Sono originaria di Istanbul, in Turchia e vivo a Tokyo, in Giappone, dal 2019. Qui al momento sto facendo un dottorato in un ambito che miracolosamente unisce la mia professione - il diritto, con la mia passione - i parchi nazionali. Mi trovate spesso nei parchi naturali in giro per il Giappone, dove ho la tendenza a fare troppe foto. Le due cose che amo di più del Giappone sono la natura e la letteratura dai toni cupi.

https://bizarrejourneys.com

Rispondi


X