fbpx Skip to main content

Nel 2007, Okinawa ha redatto la prima dichiarazione di turismo accessibile senza barriere del Giappone, con l’obiettivo di accogliere tutti i turisti indipendentemente dalle loro limitazioni fisiche, dalle disabilità o dalla loro età. Oggi, la prefettura mantiene la promessa fatta a partire dall’arrivo all’aeroporto di Naha, dove si trova il Barrier-Free Tour Center (Centro per il Turismo Senza Barriere) con il suo personale cordiale a disposizione.

Il centro è gestito da un’organizzazione senza scopo di lucro e lavora in collaborazione con il governo della prefettura. Si occupa di fornire assistenza e informazioni su trasporti, alloggi e attività per gli ospiti con disabilità o limitazioni fisiche. Se hai bisogno di attrezzature speciali durante il tuo soggiorno a Okinawa, per esempio di sedie a rotelle, il centro ne mette a disposizione un certo numero in prestito (è richiesta la prenotazione anticipata telefonando allo 098-858-7760). Tutto lo staff crede fermamente che Okinawa possa offrire servizi in grado di soddisfare chiunque e desidera far sì che visitatori e visitatrici abbiano accesso a tutte le informazioni e le attrezzature necessarie.

Il personale dell’Okinawa Barrier-Free Tour Center, all’aeroporto di Naha, aiuta i turisti offrendo informazioni su alloggi, trasporti e attività.

Okinawa sta concentrando molte delle sue energie sul turismo accessibile, offrendo sempre più attrazioni, location e attività praticabili anche da chi ha limitazioni fisiche. Il sito web del Barrier-Free Tour Center contiene diversi itinerari realizzati per persone con disabilità. In molti sono incluse attività che fanno parte degli itinerari standard: la partecipazione a sport acquatici, l’esplorazione della natura, la visita di siti storici e, naturalmente, la degustazione della cucina locale. Ecco alcuni punti salienti del programma.

Chura Sun Beach

Chura Sun Beach è una delle spiagge più grandi di Okinawa, nonché la più accessibile. A soli 15 minuti di auto dall’aeroporto di Naha, è possibile noleggiare in spiaggia una “chair-boat” (sedia-barca). Si tratta di una sedia dotata di ruote, stabile a terra quanto in acqua grazie ai suoi enormi pneumatici gonfiabili. Oziando al caldo della spiaggia o galleggiando dolcemente nelle acque cristalline, trascorrere una giornata qui è decisamente il modo migliore per cominciare un rilassante soggiorno a Okinawa.

Yanbaru Learning Forest

In questa zona settentrionale dell’isola principale si trova un centro educativo privo di barriere architettoniche, reso accessibile alle sedie a rotelle e alle persone con limitazioni fisiche grazie a un sentiero in legno. Le guide del posto offrono informazioni riguardanti l’ecologia della foresta e il rapporto che essa ha con la popolazione locale di Okinawa.

La Yanbaru Learning Forest offre attività e alloggi senza barriere.

Qui ci sono strutture per il campeggio e alloggi adatti a ospiti di tutte le abilità. Sono perfetti per chi desidera osservare la fauna selvatica della foresta anche di notte o rimanere a bocca aperta di fronte alle innumerevoli stelle visibili nei cieli bui di Okinawa.

Isola di Ishigaki e Crociera nella Baia di Kabira

Interamente accessibile ai disabili è anche la crociera al largo dell’isola di Ishigaki, su una barca con fondo trasparente in vetro. Il personale, infatti, è stato appositamente formato per aiutare a caricare e scaricare i passeggeri che utilizzano sedie a rotelle. Il design della barca consente una visuale libera dell’oceano anche da una posizione seduta, così che tutti possano ammirare le bellissime barriere coralline brulicanti di pesci tropicali.

Ishigaki Yaima Village

Affacciato sulla pittoresca baia di Nagura, sull’isola di Ishigaki, questo parco a tema presenta case secolari ricostruite e allestite come un vero e proprio villaggio storico locale. L’intero parco è privo di barriere architettoniche e i visitatori di tutte le abilità possono divertirsi imparando a suonare gli strumenti locali, dipingendo Shisa (il leggendario cane-leone di Okinawa), tessendo e persino dando da mangiare alle simpatiche scimmie scoiattolo che vivono nello zoo.

Impara a suonare gli strumenti locali di Okinawa allo Yaima Village.

Inoltre, chi ha in programma una visita alla città di Naha, facilmente raggiungibile dall’omonimo aeroporto, può approfittare della monorotaia per visitare con i propri tempi Kokusai Dori Street (la principale area commerciale di Naha), il Parco del Castello di Shurijo, i musei locali e tante altre attrazioni dei dintorni.

Okinawa possiede un elenco crescente di attrazioni senza barriere per i visitatori.

Fotos di OPG

Prima di partire, controlla sempre le ultime avvertenze del governo sulla tua destinazione.

Le meraviglie naturali di Okinawa, le sue attività all’aperto e gli hotel rilassanti sono facilmente accessibili con la monorotaia, i veicoli pubblici o i taxi. Grazie agli sforzi di Okinawa nel rendere ogni spostamento più facile e accessibile a tutti, anche le famiglie con viaggiatori disabili possono trascorrere del tempo di qualità in completo relax e a stretto contatto con la cultura accogliente di queste isole meridionali giapponesi.

Per saperne di più

This image has an empty alt attribute; its file name is link.png

Tradotto da Chiara Campanile

Todd Fong

Todd Fong

Fotografo e storyteller. Nato a Oaktown (Oakland, California), vivo a Tokyo. Di recente ho pubblicato il mio libro fotografico "Sheila Kimono Style" (Tokai Educational, 2018). Scrivo e fotografo come freelance per Voyapon, 365 Japan e PeraPeraPera.net

www.peraperapera.net/

Rispondi


X